Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Mamma stressata e stanca: come rilassarsi

Mamma stressata e gestione dell'ansia: io ho appena incominciato ma vi terrò informate sul mio percorso Mindefulness per una Vita da Mamma molto più serena

Federica Federico

di Federica Federico

29 Maggio 2017

Il cervello di una mamma stressata è come una palla di neve che ha ricevuto molti scossoni, parola di Shonda Moralis autrice di “Mindfulness per super mamme”.

Questa metafora del cervello visto come una palla di neve mi ha profondamente colpita, è stato questo il passaggio in cui ho deciso di aver bisogno di provare (quantomeno di provare) il “Mindfulness”.

Lo stress è un cancro della vita moderna, inutile negarlo! E se qualcuno mi chiede se mi sento o meno una mamma stressata, con assoluta onestà verso me stessa e verso il mondo, rispondo: “Sì, mi sento così almeno per 5 minuti al giorno tutti i giorni  e poi … poi scoppio a ridere e vado oltre.”

Mamma stressata: lo siamo tutte, chi più chi meno, perché?

mamma stressata meditazione antistress

La società moderna è votata alla produzione lavorativa ma anche sociale, per cui pure i bambini diventano soggetti chiamati sempre a produrre un qualche cosa e un qualche risultato;

l’individuo contemporaneo è votato all’apparenza per cui una mamma stressata raramente ammette di essere tale e difficilmente (non essendo onesta con se stessa e con le sue colleghe) riesce a condividere le sue reali emozioni;

il mondo in cui siamo calati è viziato dalla perfezione per cui nessuno è mai orgoglioso del suo disordine, della propria fragilità, della sua stessa autoironia e di quei difetti personali che pure ci rendono unici.

La mamma perfetta non esiste e la mamma stressata è una realtà dei nostri tempi, essere imperfette e in ansia, però, non ci rende cattive madri, al contrario!

Conoscere e accettare i nostri limiti e nei può servirci a trovare nel profondo di noi stesse energie migliori, più fresche e ottimiste.

Ma come si fa a superare positivamente la condizione di mamma stressata o quantomeno a non farsi condizionare dall’ansia sino al punto di non saperla gestire? Per rispondere a questa domanda vorrei tornare alla teoria della palla di vetro, cioè a quello che profondamente mi ha indotto a leggere del “Mindfulness” applicato alle mamme.

Se la mente della mamma stressata è una palla di vetro agitata e con la neve in movimento, la mente del fanciullo, invece, è una palla di neve in quiete, ovvero con la neve sul fondo.

In pratica la mamma stressata (ma in generale l’adulto) subisce troppi scossoni insieme e successivi e ciò fa sì che la neve non abbia mai il tempo di depositarsi sul fondo in uno stato di quiete.

Se la neve è indomabilmente in circolo la visione attraverso la palla di vetro è offuscata, se la neve è sul fondo la visione è chiara. Ogni volta che la neve è in circolo è in corso una domanda, c’è una responsabilità da sostenere o un bisogno da assecondare.

Vista così la mia mente è una palla di neve in cui si muove una tormenta … e non credo che altre mamme se la passino meglio!

Ma come si fa a dare alla neve il tempo di depositarsi sul fondo? Shonda Moralis autrice di “Mindfulness per super mamme” sostiene che si debba staccare il pilota automatico e recuperare un profondo contatto col presente e con le proprie sensazioni.

 

Più un “Io” è lontano da se stesso più una persona, nella fattispecie una madre, accusa la pressione della vita esterna, ovvero degli eventi che le si muovono intorno o, in certi casi, che le si muovono contro.

 

La mamma stressata ha bisogno di tempo per se stessa. Ma non crediate di poter ritagliare per voi un tempo così grande o così esteso.

Le mamme hanno veramente poco tempo per se stesse, dispongono al massimo di qualche minuto al giorno!

“Mindfulness per super mamme”, edito da Edizioni Punto di Incontro riduce il tempo necessario a vincere lo stress a 5 minuti al giorno, purché perseguiti come un’abitudine e un’opportunità di benessere.

mamma stressata come stare bene

Sedetevi su una sedia che vi consenta di appoggiare la pianta del piede a terra oppure accomodatevi direttamente in terra ma circondate di cuscini che tengano i fianchi e il sedere leggermente sollevati mantenendovi comode; chiudete gli occhi e ascoltate  le sensazioni del corpo partendo dall’estremità degli arti; rilassate le rigidità fisiche e seguite il respiro.

Durante la giornata fate delle piccole pause consapevoli ( “Mindfulness per super mamme” vi suggerisce strategie efficaci per questo genere di meditazione).

Perché la mamma stressata può curare il suo stato d’animo attraverso la meditazione, nello  specifico grazie a 5 minuti al giorno di Mindfulness?

La meditazione mette in rapporto mente e cuore e allarga lo spirito: è una ginnastica per il cervello. Grazie alla conoscenza di sè, correlata alla consapevole gestione delle reazioni del corpo, meditare rende alla persona un maggiore autocontrollo.

 

Una madre meditativa non smette di essere una mamma stressata ma impara a canalizzare le energie negative liberandosene e non lasciando che la sua vita venga intossicata dall’ansia.

Io ho appena incominciato ma vi terrò informate sul mio percorso Mindfulness per una Vita da Mamma senza più stress e ansie.

Leggi anche

Seguici