Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Capelli dei neonati: quando crescono e come cambiano

I capelli dei neonati non sono sempre gli stessi e si formano prima che il bambino nasca ed inoltre c'è un motivo preciso al perché i bambini nascono calvi.

Anna Pannico

di Anna Pannico

08 Agosto 2017

I capelli dei neonati subiscono diverse modificazioni sin da quando il bambino è ancora nella pancia della mamma. Seguendo il corso di tali trasformazioni ed in base a predisposizioni genetiche, il bambino quando nasce possiede più o meno capelli ed, in alcuni casi, essere addirittura pelato.

 

Capelli dei neonati: quando crescono e come cambiano durante la gestazione ed al momento della nascita.

capelli dei neonati, quando crescono e come cambiano

Innanzitutto bisogna chiarire che tutti i bambini già quando sono nella pancia della mamma hanno i capelli o meglio hanno il capo ricoperto da una lanugine chiamata vello fetale, che consiste in una lieve peluria sottile e molle destinata però a cadere verso la fine dell’ottavo mese di gestazione.

 

La formazione di questo leggero manto di peli che costituisce una primordiale forma dei capelli dei neonati, è dovuta all’elevata presenza di ormoni estrogeni prodotti dall’unità feto-placentare. Già nelle settimane successive alla caduta del vello fetale, quindi quando il neonato è ancora nella pancia, si assiste alla formazione delle sopracciglia e dei capelli veri e propri.

Può succedere che al momento della nascita il calo degli ormoni estrogeni provochi al bimbo una vera e propria “alopecia fronto- parietale”, ovvero una perdita dei peli e dei capelli. Questo appunto, spiega perché alla nascita alcuni bambini sono calvi.

E’ importante sottolineare che l’alopecia in questione porta alla caduta dei peli e dei capelli dei neonati ma non alla scomparsa dei follicoli piliferi, ovvero la struttura epidermica destinata a produrre le cellule che costituiranno il capello.

 

Ciò vuol dire che successivamente, con il trascorrere del tempo, compaiono nuovamente i capelli che in genere posseggono una linea di impianto bassa, ricoprono anche la fronte e si presentano molto soffici al tatto.

 

Capelli dei neonati ed acidità di stomaco. Luogo comune o verità?

Forse frequentemente avrete sentito parlare della correlazione esistente tra l’acidità di stomaco avvertita dalle mamme in gravidanza e la crescita dei capelli dei neonati ancora nella pancia.

 

Per diverso tempo non si è riuscito a ben definire se si trattasse di un luogo comune o di una verità scientifica, ma uno studio che è stato effettuato e pubblicato sulla rivista “Birth” nel 2006, ha confermato pienamente l’associazione esistente tra i due fenomeni.

Sembrerebbe quindi, che l’acidità ed i bruciori di stomaco avvertiti dalle gestanti siano dovuti alla crescita nel neonato di una folta capigliatura che si presume si mantenga tale anche alla nascita.

L’esperimento è stato eseguito su 65 donne gestanti ed ha fornito dati significativi che avvalorano la tesi della correlazione. I ricercatori spiegano il fenomeno sulla base di uno specifico meccanismo biologico che favorisce sia la crescita dei capelli dei neonati sia il rilassamento dei muscoli dell’esofago, causa scatenante del bruciore allo stomaco.

 

Come lavare i capelli dei neonati nei primi mesi di vita?

capelli dei neonati, quando crescono e come cambiano

Lavare i capelli dei neonati rientra nell’igiene e nella pulizia del bimbo, per cui è un’azione che va effettuata con una certa attenzione e cautela. Nei primi mesi di vita si può approfittare del momento del bagnetto per lavare anche i capelli, facendo sempre attenzione ad utilizzare prodotti estremamente delicati e specificamente ideati per l’igiene dei bambini.

 

E’ bene massaggiare sempre delicatamente la testolina del bimbo, impiegando dell’acqua tiepida e provvedendo ad asciugare subito dopo il capo con un asciugamano di tessuto delicato.

 

Non è necessario applicare ogni volta il detergente, talvolta è sufficiente utilizzare soltanto l’acqua. Se utilizzate un phon per l’asciugatura  è bene impostarlo sulla potenza più bassa sia per non spaventare il bambino ma anche perché la pelle è molto sensibile e potrebbe irritarsi.

Fate attenzione a versare sempre piccole quantità di acqua, onde evitare che questa entri negli occhi e nelle orecchie del bimbo arrecandogli fastidio.

Dopo lo shampoo, è possibile pettinare i capelli dei neonati con le spazzoline morbide appositamente ideate e presenti in commercio.

 

Fonte Immagini: Ingimage ID Immagini ISS_2527_07849- 02A1573Y

Leggi anche

Seguici