Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Pancia dopo il parto: 5 esercizi fisici per ridurla

Smaltire i chili di troppo sulla pancia dopo il parto sembra un'impresa quasi impossibile ma eseguendo con regolarità questi esercizi può sembrare meno dura

Anna Pannico

di Anna Pannico

12 Ottobre 2017

I chili che si prendono durante la gravidanza sono difficili da smaltire, se non con l’aiuto di un intenso allenamento fisico. In modo particolare quella più ostica da eliminare in quanto maggiormente risentita dalla gestazione è la pancia dopo il parto.

Tuttavia, svolgendo anche autonomamente alcuni semplici esercizi fisici e mantenendo un’alimentazione sana e pulita, è possibile riportare l’addome alla sua forma originaria.

Pancia dopo il parto: 5 esercizi fisici per ridurla.

 

pancia dopo il parto, esercizi fisici per ridurla

La pancia, nelle settimane che seguono la nascita del bimbo, appare priva di tono, gonfia e molle al tatto in quanto i muscoli sono ancora rilassati.

 

Questa è una condizione naturale perché durante la gravidanza il corpo si trasforma, in modo particolare la zona dell’addome che deve necessariamente dilatarsi per assecondare l’accrescimento del feto all’interno del grembo.

Inoltre, anche la zona pelvica al crescere della pancia, e quindi all’aumentare del peso, viene sottoposta ad un maggiore sovraccarico.

 

Generalmente è possibile cominciare l’allenamento almeno 40 giorni dopo il parto e pur sempre che le condizioni fisiche della neomamma lo permettano, ciò significa che prima di procedere agli esercizi fisici per rimettere in forma la pancia dopo il parto, è fondamentale consultare il proprio medico.

Questa è una premessa che non va sottovalutata perché se il corpo della mamma non è sufficientemente pronto ad intraprendere l’attività fisica si rischia che vada soltanto sotto sforzo senza arrecare, in realtà, nessun beneficio né all’organismo né alla mente.

Inoltre, sebbene la voglia di riacquisire una forma fisica piacevole sia tanta e si voglia, per questo, accorciare il più possibile i tempi, l’allenamento per la ripresa post-parto deve essere assolutamente graduale, quindi gli esercizi inizialmente devono essere semplici e poco intensi.

 

L’attività più semplice per ridurre i chili di troppo visibili sulla pancia dopo il parto è camminare per almeno 30 minuti al giorno.

E’ l’esercizio che non richiede un eccessiva preparazione fisica e che più di tutti, in assoluto, fa bene. Forse per una neomamma ritagliare trenta minuti al giorno per fare una passeggiata, anche se in compagnia del passeggino, può risultare difficile ma, nulla vieta di cominciare dedicandovi meno tempo per poi incrementarlo secondo le proprie disponibilità, i bisogni del bambino ed anche la stagione dell’anno a cui si va incontro.

E’ consigliato camminare sempre, anche se si pratica una ginnastica che agisce particolarmente sulla pancia dopo il parto, perché oltre ad eliminare i chili in più aiuta i muscoli nell’acquisire di nuovo tonicità.

Gli addominali sono quelli che con maggiore difficoltà si rimettono in sesto ma gli esercizi qui proposti, se svolti con regolarità, li beneficiano e, conseguentemente, riducono i fianchi e la pancia dopo il parto.

pancia dopo il parto, esercizi fisici per ridurla

  • Sollevamenti a ponte.

Sdraiatevi a terra a pancia in su con le ginocchia piegate, poggiate i piedi a terra e lasciate cadere le braccia lungo i fianchi, poggiando i palmi delle mani sul pavimento. A questo punto, sollevate i fianchi da terra facendovi forza sui piedi fino a quando la posizione del corpo non formi una linea retta tra le ginocchia e le spalle, cercando di mantenere questa posizione per circa 30 secondi.

 

Mantenendo sempre la stessa disposizione, distendete la gamba destra verso l’alto  reggendola per altri 30 secondi. Successivamente abbassate la gamba, poggiate di nuovo i fianchi sul pavimento (tornando quindi alla posizione iniziale) e ripetete l’esercizio per circa 8 volte.

Dopo, incrociate la gamba destra sulla sinistra, abbassatela e risollevatela di nuovo, tutto questo per 8 volte. Alla fine, eseguite l’esercizio da capo impegnando, però, la gamba sinistra.

  • Addominali superiori.

Stendetevi sul pavimento assicurandovi che la vostra schiena resti sempre ben aderente, piegate le gambe e posizionate le braccia dietro la nuca in modo tale da sostenerla. Successivamente sollevate le spalle rimanendo ben piantate al suolo, in modo tale che il lavoro di sollevamento non venga svolto dalle spalle bensì dall’addome.

 

E’ possibile aumentare la difficoltà di questo esercizio utile a tonificare la pancia dopo il parto, però soltanto dopo che abbiate acquisito una certa dimestichezza nell’azione base.

Difatti all’esercizio prima descritto è possibile aggiungere il movimento contemporaneo delle gambe. La posizione da mantenere è sempre la stessa con l’unica differenza che le gambe così piegate devono essere sollevate a mezz’aria e portate verso il petto.

Sollevando contemporaneamente anche le spalle assumerete una posizione di chiusura “a riccio”, nella quale rimanere per qualche minuto. Siccome questo esercizio richiedere uno sforzo maggiore, si può partire eseguendo 3 serie da 15 esercizi, per poi incrementarlo man mano.

pancia dopo il parto, esercizi fisici per ridurla

Anche i rotolamenti beneficiano la pancia dopo il parto e, in generale tutto il corpo reduce dalla gestazione, però, pur essendo molto semplici da eseguire, è necessario avere la giusta premura, assicurando all’esercizio regolarità ma anche una certa gradualità.

 

Sedute per terra, e tenendo le gambe piegate “abbracciate al petto”, effettuate dei rotolamenti all’indietro, poggiando la schiena a terra fino a toccare con la testa (le gambe ovviamente seguiranno il movimento e quindi ricadranno all’indietro). Successivamente, sempre “rotolando”, tornate nella posizione iniziale e stendete le braccia in avanti lungo le gambe.

Tra un’attività e l’altra per tonificare la pancia dopo il parto può essere utile svolgere i seguenti esercizi di respirazione.

Assumete una posizione supina sul pavimento con le braccia distese lungo i fianchi. Anche in questo esercizio è importante che la schiena resti attaccata al pavimento e che il petto resti fermo.

Semplicemente inspirate l’aria gonfiando la pancia dopodiché buttatela fuori svuotando l’addome e spingendo l’ombelico verso la schiena (cioè, muovendo i muscoli, fate rientrare la parte bassa della pancia). Tutto molto lentamente e con calma.

L’esercizio fisico è importante ma anche mantenere un alimentazione sana ed equilibrata contribuisce a rimettere in forma la pancia dopo il parto.

Per mantenersi in forma basta accompagnare all’esercizio fisico svolto con una periodicità di 3 volte a settimanauna dieta sana e pulita, evitando i cibi troppo salati ed eccessivamente conditi.

Per ridurre il grasso accumulato sulla pancia dopo il parto ma, in generale, per beneficiare la forma fisica, è bene arricchire la propria dieta alimentare con tanta frutta e verdura.

Anche per l’alimentazione vale lo stesso discorso, ovvero quello di chiedere parere ad un medico specialista sempre al fine di verificare se l’organismo della neomamma è preparato abbastanza ad intraprendere nuovi programmi volti ad aiutare la donna a ritornare, gradualmente, alla normalità.

Cosa mangiare per dimagrire dopo il parto

 

Fonte Immagini: Ingimage ID immagini ISS_2374_04735- ISS_10326_11985-ISS_9875_01243

Leggi anche

Seguici