Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Testa del neonato dopo il parto: com’è e come cambia

La forma strana ed irregolare che assume la testa del neonato dopo il parto è un fenomeno naturale destinato a durare soltanto per un certo periodo di tempo

Anna Pannico

di Anna Pannico

21 Settembre 2017

Dopo il parto e  nei giorni che seguono la nascita la forma della testa del neonato è “in divenire” ovvero subisce delle fisiologiche modifiche. E’ vero, e succede quasi a tutti i bambini, che il cranio assume sempre una conformazione strana, a volte appare decisamente sformato. Guardando la testa del neonato dopo il parto, le mamme nutrono il timore è che resti così per sempre.

 

Niente paura, queste deformazioni sono del tutto naturali e conoscono cause differenti.

 

Caratteristiche e forma della testa del neonato dopo il parto.

testa del neonato, com'è alla nascita e come cambia

E’ bene chiarire, innanzitutto, che la testa del neonato dopo il parto quasi mai è simmetrica, difatti può apparire più appiattita, assumere una forma “a cono” oppure essere leggermente schiacciata, anche soltanto ad uno dei due lati.

 

In tutte queste fattispecie, ed in quasi la maggior parte degli altri casi che potrebbero verificarsi, col trascorrere del tempo la testa del bambino assumerà da sola una configurazione regolare.

 

La testa del neonato dopo il parto non ha una forma ben definita, è molle  perché le ossa del cranio non sono ancora ben saldate e quindi sono più flessibili ed elastiche rispetto a quelle di un adulto.

Questo fenomeno porta alla formazione delle cosiddette fontanelle, ovvero delle membrane molli che ricoprono le ossa della testa esattamente nei punti dove non si sono ancora saldate. A differenza di quanto comunemente si crede, le fontanelle non sono fragili, possono essere toccate ed, in verità, resistono anche ai piccoli colpi.

 

Ce ne sono diverse sulla testa del neonato, qualcuna più grande come ad esempio quella anteriore che si trova poco più sopra della fronte ed altre, invece, di dimensioni più piccole.

Queste, ovviamente, sono destinate a chiudersi nel momento in cui, col passare del tempo, le ossa del cranio si avvicinano congiungendosi fra loro. Lo sviluppo completo della testa del neonato dopo il parto non si avrà subito, ma bisognerà attendere che passi almeno il primo anno di vita.

 

Perché le ossa della testa del neonato dopo il parto assumono questa consistenza morbida?

testa del neonato dopo il parto, com'è alla nascita e come cambia

Perché una composizione di questo tipo aiuta il passaggio del bambino nel canale del parto, le ossa non essendo rigide, permettono che la testa del bambino si infili tra nel bacino della mamma.

Inoltre, nel primo anno di vita, il cervello mantiene una crescita costante, per cui le fontanelle permettono alla scatola cranica  di ben conformarsi ad esso, chiudendosi a tempo debito.

Qualora le fontanelle non dovessero chiudersi regolarmente, sarà necessario consultare un medico, poiché potrebbe essere sintomo di patologie differenti che necessitano di controlli ed accertamenti ulteriori. E’ bene quindi tenerle d’occhio, cogliendo eventuali variazioni nel colore così come nella forma.

 

Il momento della nascita incide molto sulla forma  della testa del neonato  proprio perché è un momento nel quale il capo ed il viso, in modo particolare, subiscono diverse pressioni.

E difatti, in tutti i neonati partoriti spontaneamente, si nota con chiarezza che viso e cranio sono le parti del corpo che assumono un aspetto decisamente “più martorizzato”.

 

Anche la posizione del feto all’interno della pancia determina la conformazione della testa del bambino dopo il parto, a volte un cattivo posizionamento durante la vita intrauterina o durante il travaglio genera alla scatola cranica lievi ammaccamenti che possono interessare anche soltanto una parte della stessa.

 

Ribadendo nuovamente che la testa del neonato dopo il parto resta sempre una parte delicata del corpo che merita estrema attenzione, tutte le anomalie che questo presenta dopo la nascita sono del tutto transitorie e quindi destinate a tornare presto alla normalità, a meno che non si tratti di casi più complessi.

Testa dei neonati: deformazioni del cranio 

 

Fonte Immagine: Ingimage ID Immagini ING_33849_09529- 02F06949

Leggi anche

Seguici