Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Cartoni animati: no se troppo veloci, limitano la concentrazione

di Mamma Elisa

11 Ottobre 2011

Uno studio condotto dall’Università della Virginia e pubblicato sulla rivista Pediatrics, ha evidenziato che la visione per i bambini, di cartoni animati  a “velocità aumentata”  può avere degli effetti negativi sulle capacità di esecuzione e coordinazione del piccolo, pare soprattutto che i bambini non riescano a disegnare bene.

Questo studio ha preso in esame 60 bambini di 4 anni che sono stati divisi in due sottogruppi.

Il primo gruppo ha visto un episodio di “Spongbob” mentre l’altro un episodio di “Caillou”.

Un terzo gruppo invece ha passato il tempo solo a disegnare.

Successivamente i bambini sono stati sottoposti ad un test per constatare a che livello fosse la loro funzione esecutiva cioè la capacità di apprendere, di concentrarsi e di risolvere i problemi.

Il risultato è stato che i bambini che hanno guardato il cartone “Spongebob” per circa nove minuti a differenza dell’altro gruppo hanno evidenziato una capacità di apprendimento inferiore , circa la metà rispetto a quella degli altri bambini.

Secondo uno dei ricercatori Angeline S. Lillard uno dei motivi per cui un cartone come “SpongeBob SquarePants” potrebbe influenzare l’apprendimento è  la sua combinazione di immagini, contenuto e velocità. Infatti questo carton,e molto amato dai bambini ambientato nel mondo marinoe che vede come protagonisti una spugna, una stella marina e tanti altri personaggi del mare, a differenza di altri ,le  immagini hanno una velocità 5 volte maggiore; SpongeBob è, in pratica, assai più veloce in rispetto ai classici cartoni.

Chi l’avrebbe mai detto che Spongebob così carino, amato, dall’apparenza così innocente potesse causare questo tipo di “danni”.

Leggi anche

Seguici