Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Come scegliere il passeggino, consigli pratici per le mamme

Per scegliere la carrozzina e il passeggino migliori, senza commettere errori, contano la maneggevolezza, la compattezza, la sicurezza e il confort. Ecco come riconoscere queste caratteristiche e cosa preferire nell'acquisto:

Federica Federico

di Federica Federico

22 Novembre 2017

Moltissime sono le mamme incinte e le neomamme che chiedono a Vita da Mamma come scegliere il passeggino, quale sia il passeggino maneggevole più compatto e sicuro o quali caratteristiche di confort e praticità debbano prevalere sulle altre per fare la scelta giusta.

 

In fatto di prima carrozzina e primo passeggino per il bambino quelli che possono sembrare dettagli fanno la differenza. E conta particolarmente il confort della nascita ai primi passi di tuo figlio.

 

Cara amica mamma, se ti stai chiedendo come scegliere il passeggino, sappi che hai bisogno di 4 lettere chiave: C; A; P; S.

 

C come confort; A come abbraccio della mamma; P come portabilità; S come sicurezza.

 

come scegliere il passeggino

Ecco come scegliere il passeggino confortevole; avvolgente, compatto e sicuro

 

Da mamma voglio partire da una caratteristica che per me, nella mia esperienza di bis mamma, è stata importantissima: la leggerezza.

 

La leggerezza è un elemento centrale, essa incide sulla maneggevolezza ma è anche parte del confort d’uso del passeggino, e va intesa come vantaggio per il genitore. Insomma la leggerezza ha un grande peso, e pretende una premessa:

 

qualunque madre con un po’ di esperienza consiglierebbe di non cercare un passeggino che sia solo leggero (come lo sono molti ultraleggeri). Il passeggino migliore (capace di fondere confort e sicurezza) non è leggerissimo ma è il più leggero possibile.

 

I passeggini leggerissimi possono peccare in stabilità, dato importante quando l’uso quotidiano del passeggino asseconda anche esigenze familiari diverse, per esempio fare la spesa o accompagnare a scuola un altro bambino; allo stesso modo la leggerezza deve armonizzarsi con la sicurezza della schiena del bambino e con la resistenza.

 

Pensando a tutto questo ho cercato e trovato un passeggino che ogni mamma possa trasportare e gestire con la debita leggerezza, ovvero senza sforzo e semplicemente.

 

La leggerezza è una caratteristica di utilità per il genitore. Tuttavia il passeggino deve rispettare esigenze di sicurezza importantissime, pertanto deve essere:

  • abbastanza leggero ma sempre stabile, ovvero ben ancorato a terra;
  • abbastanza leggero ma con uno schienale capace di sostenere il bambino in ogni momento;
  • abbastanza leggero ma con un sistema di ammortizzazione tale da evitare al piccolo i comuni contraccolpi da scalini e dislivelli stradali.

 

La prima garanzia di leggerezza viene dalla struttura del passeggino: vi basterà provare a sollevarlo.

 

Prendete il telaio con una sola mano e provate a sollevarlo, tanto più semplice sarà quest’esperienza, tanto più facile e felice sarà il vostro rapporto col passeggino nella vita quotidiana (quella fatta di scalini da superare, borse da caricare e corse per non arrivare mai tardi).

 

Ieri io stessa ho fatto questa prova telaio sul Bugaboo Bee⁵, malgrado i miei minuti 50kg di peso … mi sono sentita una “Mamma Braccio di Ferro”.

 

 

Quello che più mi ha stupita è che il peso leggero di questo passeggino si accompagna a un confort ineguagliabile per il bambino:

 

gli ammortizzatori garantiscono al piccolo la piena sicurezza della schiena e la completa serenità del riposo. Infatti, grazie ad un sistema moderno e funzionale di ammortizzazione, il bambino non sente alcun contraccolpo, nè quando si transita su terreni non lisci e su dislivelli nè quando si sale e si scende dai gradini. Complice la seduta ultra imbottita e le avvolgenti e morbide cinture di sicurezza, il bimbo dormirà sonni profondi e vivrà viaggi sicuri, tutto mentre la mamma non si sentirà affatto appesantita dal suo passeggino

 

 

1å regola per scegliere il passeggino maneggevole: fidatevi di chi lo ha sollevato e tenete conto del peso complessivo come indicato dalla ditta produttrice.

 

Il Bugaboo Bee⁵, oggetto del test di Vita da Mamma, ha un peso complessivo pari a 8-9kg, a seconda dei componenti e accessori montati sopra e intorno al telaio.

 

Il bambino deve sentirsi avvolto come in un abbraccio, nello scegliere il passeggino e la carrozzina fidatevi del vostro tatto.

 

Quando partorì per la prima volta il mio livello di conoscenza dei bisogni dei bambini non era tanto alto quanto ora e nella scelta del passeggino commisi molti errori.

 

Da mamma ho capito che bisogna sceglierlo ragionando come un neonato. E cosa vuole un bebè se non ritrovare quella morbidezza che lo avvolgeva nel ventre materno?

 

Ho spinto le mani dentro la navicella del Bugaboo Bee⁵ e sull’imbottitura della seduta del passeggino, se non avessi 39 anni mi sarei distesa lì dentro!

 

 

2å regola per scegliere il passeggino più confortevole: fidatevi dei vostri sensi, toccate i materiali e considerate con massimo apprezzamento il valore della morbidezza.

 

Da mamma vi esorto particolarmente a dare peso ai rivestimenti delle navicelle, considerando anche che all’interno della navicella il neonato potrà trascorrere parecchio tempo.

 

L’esempio che Vita da Mamma vi porta non è casuale, ho scelto come modello il Bugaboo Bee⁵ anche per questo:

 

se la mamma passa la mano all’interno della navicella e lungo tutto il bordo, la sensazione tattile è sempre e costantemente quella di morbidezza.

 

Questo equivale a dire che il corpo del bambino , una volta disteso nella navicella, non incontrerà mai la plastica fredda e dura.

 

Una simile caratteristica ha più di un vantaggio:

  • migliora l’adattamento alla vita extrauterina
  • e massimizza il confort del sonno.

In pratica il bimbo si sente protetto e riposa meglio e più a lungo.

Rispetto alla seduta del passeggino Bugaboo Bee⁵ sono due i dettagli che fanno la differenza in termini di confort del bambino:

 

  • la sensazione di benessere di tuo figlio sarà massimizzata dalla seduta ultra imbottita che garantirà morbidezza alla stabile tenuta della schiena;
  • e la speciale seduta allungabile avvantaggerà il confort del bimbo adattandosi alla sua crescita.

Alzi la mano quella mamma che non è sempre indaffarata. Un buon passeggino e una buona carrozzina devono “correre con le mamme” perché una delle prime e comuni esigenze delle madri moderne è spostarsi con praticità e velocità.

Pertanto non si può non scegliere un passeggino caratterizzato da ottima portabilità

 

P come portabilità vuol dire: praticità di guida e compattezza, facilità di gestione per strada e semplicità di organizzazione in macchina come in ascensore.

 

Quando si parla di caratteristiche pratiche legate alla guida del passeggino contano in modo particolare le ruote e con esse la sterzata e le sospensioni, nonché il manubrio.

 

Prima di vivere praticamente il passeggino nella mia vita da mamma,confesso che il manubrio mi sembrava un elemento assolutamente relativo. L’esperienza, invece, insegna che la regolabilità del manubrio aiuta ad adattarsi alle differenti esigenze di guida (esigenze che variano anche a seconda della strada, nonché dell’altezza del guidatore, mamme e papà possono avere esigenze diverse).

Per non parlare dell’importanza delle ruote in termini di sterzata, sospensioni e aderenza a terra.

 scegliere il passeggino ruote

@VitadaMamma

Bugaboo Bee⁵ gode di un’ammortizazzione indipendente sulle 4 ruote.

 

La 3å regola per scegliere un passeggino facile da guidare e allo stesso tempo sicuro è osservare attentamente le ruote valutandone le funzionalità tecniche.

 

L’ammortizzazione indipendente delle 4 ruote non è una caratteristica da poco perché si traduce in un dato pratico: il passeggino di fatto risponde velocemente ai nostri comandi reagendo senza esitazione alle nostre sollecitazioni. Praticamente va presto e spigliatamente nella direzione in cui lo spingiamo.

 

Portabilità significa anche compattezza, in questo senso valutate sempre le dimensioni del passeggino che più è compatto, soprattutto da chiuso, più sarà facile da trasportare. E qui rientra in gioco il manubrio perché si rimpicciolisce, ovvero si compatta efficacemente, specie nel momento in cui il passeggino deve essere caricato in auto o riposto in casa. Dettaglio quello dello spazio a cui nessun genitore rimane indifferente.

 

Pertanto non trascurate mai le dimensioni. Il Bugaboo Bee⁵ chiuso misura 90×46.5x32cm … praticamente è il Transformers dei passeggini.

Come scegliere il passeggino

La lettera fondamentale nella scelta scelta del passeggino è la S. S come sicurezza.

 

Sicurezza vuol dire molte cose. Rispetto alle ruote vuol dire buona adesione a terra e capacità di seguire la spinta data dall’adulto, come abbiamo poc’anzi chiarito.

Ma sicurezza vuol dire anche base d’appoggio rigida e insieme confortevole per la schiena del bambino.

Sicurezza significa anche cinture capaci di mantenere il bimbo saldamente legato al supporto accompagnandolo nella crescita.

 

Care mamme la 4å necessità che il passeggino deve soddisfare è la sicurezza, tenendo conto soprattutto della necessità di disporre di un ancoraggio stabile e confortevole per il bambino.

 

Bugaboo Bee⁵ ha cinture morbide e capaci di garantire 5 punti di ancoraggio regolabili in altezza. Considerate sempre che la regolazione in altezza vi permetterà di garantire al bambino una sicurezza costantemente proporzionata al suo sviluppo fisico.

Per scegliere il passeggino leggero, confortevole, compatto e sicuro migliore per il tuo bambino, nell’acquisto ti basterà tenere conto di questi 4 fattori: C come confort dalla nascita del bebè ai primi passi, A come abbraccio della mamma, P come portabilità e S come sicurezza.

 


Fonte immagine di copertina: Ingimage con licenza d’uso

Leggi anche

Seguici