Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Troppi regali di Natale non fanno bene ai bambini, ecco perché

Il troppo stroppia, ciò vale anche per i troppi regali di Natale. I bambini devono poter comprendere il valore del denaro e i principi positivi della festa.

Monia Uliana

di Monia Uliana

06 Dicembre 2017

La parola Natale ormai è sempre più associata alla parola regali. Infatti le feste natalizie hanno subito una grande mutazione negli anni diventando sempre più consumistiche, tanto che si rischia di fare troppi regali di Natale dimenticando il vero significato della festa.
 
Ogni adulto ha come obiettivo far sì che il Natale sia un giorno indimenticabile per i bambini! I piccoli prevalentemente si ritrovano a dover scartare tantissimi regali e ovviamente questo crea gioia, ma siamo sicuri che i regali (considerati nella loro materialità) siano cosa buona e giusta?
 
L’intento del genitore che “ricopre il figlio di regali” è più che onorevole in quanto esprime la volontà di vedere soddisfatti tutti i desideri dei bambini, ma dare loro amore significa anche dare valori, misura e i giusti insegnamenti.
 
troppi regali Natale

Troppi regali di Natale e l’educazione ai giusti valori

 
Una nota importante va proprio fatta sui valori. Infatti un bambino abituato a ricevere tanti regali non riesce a dare il giusto valore e la giusta importanza a ciascun dono ricevuto. Ma ovviamente non è una sua colpa.
 

Improvvisamente in un giorno imposto dal calendario il cucciolo d’uomo ricoperto di amore si vede portare doni su doni.

 
E’ possibile che il bambino, “viziato” da troppi regali, soprattutto se in età prescolare, non comprenda la ragione del dono ricevuto, vista la sua età si soffermerà ad aprire i pacchi l’uno dopo l’altro. Sulla scoperta prevarrà la curiosità, sullo spirito del Natale, quello del possesso. Ed ecco chiarito cosa succede in pratica quando il bimbo riceve troppi regali.
 

Fare troppi regali a Natale quindi porta il bimbo a dare più importanza ai beni materiali mettendo in secondo piano i valori e gli affetti

 
Noi adulti siamo un esempio per i bambini, quindi se noi in primis diamo grande importanza ai regali anche loro lo faranno perché è quello che apprendono osservando e vivendo il nostro comportamento.
 
Ricordate il film “ La fabbrica di cioccolato” ? Veruca Salt era una bimba molto viziata che proprio a causa di questo rovinò la sua permanenza nella famosa fabbrica.
troppi regali Natale

Troppi regali fanno male, anche a Natale

Troppi regali di Natale fanno male per la crescita lo loro sviluppo emotivo e comportamentale dei più piccoli.
 
Innanzitutto ricevere troppi giocattoli crea una grande confusione nel bambino. Luci, suoni, colori determinano un eccesso di stimoli che i più piccini non riescono a gestire, a conferma di ciò il fatto che spesso i bimbi riempiti di doni passano da un gioco all’altro senza ultimarne uno e a volte senza nemmeno esplorare approfonditamente il giocattolo.
 
A lungo andare, questa stimolazione incontrollata e infruttuosa può portare ad una conseguente incapacità di concentrazione su un singolo obiettivo. Posto che la capacità di concentrazione insiste sul percorso scolastico del bambino, i genitori dovrebbero riflettere sull’opportunità di concentrare gli sforzi del piccolo su meno fattori: basta un solo giocattolo, accattivante, costruttivo e coinvolgente.
troppi regali natale
 

Regole per scegliere i giusti regali

 
Un altro fattore importante da tenere in considerazione è sicuramente l’età del bambino in questione: rispetto all’età anagrafica e alle competenze, l’adulto deve scegliere di regalare dei giocattoli che siano adatti alle conoscenze ed allo sviluppo del piccolo.
 
Scegliere dei giochi troppo impegnativi o al contrario troppo inferiori alla maturità psicofisica del destinatario rende vano lo sforzo del regalo, che diventa inutile e anche controproducente. Quindi nè si devono fare troppi regali di Natale nè si deve sbagliare nel selezionarli.
 
Vietare ai parenti di fare regali è sbagliato perchè è una cosa del tutto normale che vogliano manifestare il loro affetto portando un dono ai nostri figli, ma ove è possibile cercate di mettervi d’accordo sul tipo di regalo e sulla quantità di doni. Eventualmente scegliete anche qualche dono di utilità perchè il bimbo abbia modo anche di riflettere su ciò che è quotidianamente necessario (per esempio le scarpe o il vestiario).
 
Se invece questo non è possibile cercate di limitare i regali solo a rare occasioni, come ad esempio il Natale ed il compleanno, in modo che i bambini imparino ad attendere e a desiderare.
 

Un consiglio pratico per aiutare il bambino ad avere un approccio positivo con i giocattoli:

 
organizzate  la casa in modo da lasciare a portata di mano dei piccoli solo alcuni giochi così che possano focalizzarsi su poche cose lasciando andare la loro fantasia. Poi in maniera ciclica potete mettere via dei giochi per sostituirli con altri “nuovi”.

 


Fonte immagini: Ingimage con licenza d’uso

Leggi anche

Seguici