Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Elisa Vernier: mamma coraggio morta a 34 anni

Elisa Vernier, 34 anni, è morta a Udine per le complicanze di una malattia polmonare. Sei anni fa, malata di leucemia, aveva lottato per diventare mamma.

Federica Federico

di Federica Federico

13 Dicembre 2017

Lutto a Marghera per la morte di Elisa Vernier, mamma coraggio di 34 anni.

 

Non tutte le storie finiscono con un lieto fine, questa volta il destino ha tradito le speranze di una mamma e il diritto di una figlia a crescere felicemente e serenamente nel suo abbraccio.

 

Mamma Elisa, malata di leucemia, 6 anni fa aveva dato alla luce una bambina, Camilla Renata.

Gravidanza e parto erano state il frutto di un percorso di sacrificio e speranza; Elisa, assistita dai medici e profondamente amata dai parenti e dagli amici, si era fatta forza senza mai rinunciare al desiderio di crescere la sua bambina.

mamma Elisa Vernier morta a 34 anni

 

Elisa Vernier si è spenta a Udine vinta dalla leucemia.

 

6 anni fa non tutti i medici erano concordi sull’opportunità e sulla possibilità di Elisa di portare a termine la gravidanza e diventare mamma, lei ce l’ha fatta. 

 

Nella Clinica Ematologica dell’Ospedale di Udine Elisa Vernier trovò la speranza e le cure per diventare mamma. Due anni prima della gestazione mamma Elisa fu operata per un trapianto di midollo, lo scopo era sconfiggere la leucemia.

 

I mddici della Clinica Ematologica dell’Ospedale di Udine avevano già seguito una paziente in condizioni assai simili a quelle di Elisa Vernier; malgrado la leucemia, la donna era diventata mamma e poi era guarita. Elisa Vernier fu trattata con la stessa positiva speranza e così il 21 aprile del 2011 nacque Camilla Renata. I primi mesi della sua vita da mamma furono per Elisa mesi di isolamento in ospedale. Ma quando ne uscì la battaglia sembrava vinta, almeno fino allo scorso 7 novembre.

 

Da un mese mamma Elisa Vernier era nuovamente ricoverata nel reparto ematologico dell’Ospedlae di Udine, lì domenica scorsa è diventata l’angelo custode della sua bambina, si è spenta per le conseguenze di una malattia polmonare.

 

I suoi cari e i suoi amici la ricordano per la tenacia e il sorriso che sembrava poter sconfiggere ogni male. La stanza di Elisa Vernier era addobbata a festa, gli amici le avevano donato tanti addobbi natalizi mentre continuavano a sostenerla e a sperare per lei.

 

Vita da Mamma vuole ricordare Elisa come simbolo di sacrificio, profondo amore materno e testimone di dedizione per i figli … vogliamo lanciare un bacio al cielo e da lontano preghiamo per la figlia di Elisa Vernier perché il ricordo della mamma, che fortemente l’ha voluta, le scaldi sempre sempre il cuore.


 

Fonti: Nuova Venezia e Undine Today

Leggi anche

Seguici