Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Gravidanza ectopica sintomi

La gravidanza ectopica è una gestazione ad alto rischio per la donna, ma i sintomi possono essere confusi con altro se non con una gravidanza fisiologica.

Redazione VitaDaMamma

di Redazione VitaDaMamma

09 Gennaio 2018

Il termine medico “gravidanza ectopica” indica tutti i casi in cui l’embrione si annida al di fuori dell’utero, cioè in una sede non idonea alla crescita.

 

Come e quando nel corpo femminile la gravidanza diventa gravidanza ectopica

 

Il liquido seminale maschile feconda l’ovulo femminile quando quest’ultimo si trova nella tuba, la fecondazione dà luogo alla nascita dell’embrione; l’embrione stesso deve transitare attraverso la tuba per arrivare nell’utero, ovvero nella sua culla, dove crescerà per 9 mesi.

 

In un concepimento fisiologico l’embrione si sposta in utero entro 10 giorni dalla fecondazione. L’anomalia della gravidanza ectopica avviene proprio in questo lasso temporale, ovvero dopo la fecondazione l’embrione non raggiunge l’utero e si impianta in una sede non idonea allo sviluppo della gravidanza. Nel 90% dei casi di gravidanza ectopica l’embrione si ferma nelle tube.

gravidanza ectopica sintomi

La natura designa l’utero come luogo in cui il bambino può crescere perchè in esso il feto troverà il suo spazio, gli organi cederanno il passo alla camera gestazionale e l’addome si allargherà con lo sviluppo del bebè. Tutto questo non può avvenire in quei luoghi del corpo femminile incapaci di una simile modifica, ovvero incapaci di dilatarsi sino a dar spazio al bambino.

 

La tuba, per esempio, dopo solo poche settimane di gravidanza non potrebbe più contenere l’embrione che cresce e sotto la sua spinta si si lacererebbe provocando un’emorragia. L’emorragia interna da gravidanza ectopica è potenzialmente mortale se non arginata.

 

Sebbene la maggioranza delle gravidanze ectopiche avviene nelle tube, a seconda di dove si ferma l’impianto è possibile distinguere la gravidanza ectopica in:

  • gravidanza ectopica intrauterina, nei casi in cui l’impianto avviene in cervice uterina, interstizio uterino o collo dell’utero;
  • gravidanza extrauterina quando l’impianto avviene nelle tube di Falloppio;
  • gravidanza addominale quando la gravidanza si impianta nell’addome ma fuori dall’utero.

In ogni caso l’entità del rischio massimizza l’importanza di una diagnosi precoce.

Vita da Mamma non ha l’intento di sostituirsi al parere medico, fondamentale in questi casi, ma vuole solo dare le giuste informazioni a tutte le donne su questo importante argomento.

 

I sintomi della gravidanza ectopica

 

La gravidanza ectopica scatena sintomi precisi, alcuni sono campanelli d’allarme non trascurabili e evidentemente negativi, altri corrono il rischio di essere confusi con sintomatologie innocue e comuni alla gestazione fisiologica.

gravidanza ectopica sintomi e cura

Amenorrea, ovvero l’assenza del ciclo. Questo sintomo, più di qualunque altro, è confondibile con una gravidanza fisiologica poiché il mancato mestruo indica sempre che è avvenuto il concepimento.

 

Perdite ematiche. Molto spesso in caso di gravidanza ectopica ci sono perdite ematiche anche consistenti. Nel caso in cui la donna non sia a conoscenza di essere in dolce attesa o non se lo aspetti, il flusso di sangue può essere scambiato per un flusso mestruale scarso. Il sangue però si differenzia da quello mestruale in quanto si presenta con un colore più scuro e con una consistenza molto più liquida.

 

Dolore addominale. Il fastidio all’addome può essere di diversa intensità, può colpire anche solo un lato della pancia ed essere altalenante nel suo manifestarsi.

 

Non sempre il dolore addominale indica una gravidanza ectopica ma è opportuno consultare un medico quando il dolore si fa insistente; quando si accusano dolori addominali in gravidanza o in condizioni di sospetta gravidanza; quando il  dolore si accompagna ad altri sintomi allarmanti (per esempio perdite di sangue).

 

Dolore alla spallaAnche l’osteopatia riconosce una corrispondenza tra spalla e diaframma: un dolore alla spalla può essere condizionato da una disfunzione a carico del diaframma. Una gravidanza fuori sede può comportare una pressione sul diaframma in conseguenza della quale questo risulterà fortemente irritato, e la causa principale e scatenante può essere rappresentata dal sangue presente nell’addome. Tecnicamente l’osteopatia rintraccia il collegamento doloroso spalla – diaframma nella compressione della vertebra C4, che interessa il nervo frenico incidente sul diaframma. (Fonte tecnica del rapporto diaframma – dolore alla spalla rihabilita.com)

 

Fastidio nella minzione o nell’evacuazione, anche questi sintomi però potrebbero essere confusi con sintomatologie da gestazione fisiologica o con patologie comuni e innocue (dalla cistite alla stipsi).

gravidanza ectopica diagnosi precoce

Gravidanza ectopica e Beta

 

Le Beta-hCG sono il cosiddetto valore ormonale della gravidanza, il loro esame infatti è prescritto alla donna per appurare lo stato di gestazione e in base al valore numerico delle Beta, come refertate in laboratorio dall’analisi ematica, è possibile controllare persino il progresso della crescita intrauterina. Non a caso le Beta si ripetono nelle settimane per verificare il corretto procedere della gestazione.

 

Il valore delle Beta-hCG presenti nel sangue può indicare che qualcosa non va e accendere i sospetti di una gravidanza fuori sede. Questo valore ormonale nelle prime settimane di gestazione dovrebbe raddoppiare ogni 24 – 48 ore, nelle gravidanze ectopiche l’aumento può essere sottostimato. Perciò quando l’aumento dell’ormone Beta-hCG è limitato è importante contattare immediatamente il proprio ginecologo.

 

Gravidanza ectopica e rottura della tuba

 

La rottura di una tuba per effetto della crescita dell’embrione è una condizione di emergenza, diciamo subito che non si verifica se non in rari e eccezionali casi, ovvero quando la condizione di impianto fuori sede non è stata diagnosticata in tempo.

Diciamo anche che è importante contattare il ginecologo e effettuare nei tempi la prima visita ginecologica in caso di gravidanza, questo è il migliore presidio di sicurezza per le donne.

 

Ciò posto la rottura di una tuba non avverrà mai in silenzio e laddove avvenga è un’emergenza che richiede un pronto soccorso medico. I sintomi che la medicina rubrica come sintomi di rottura della tuba sono non equivoci, vale la pena elencarli ma chiarendo che evidenziano da soli la condizione di emergenza, essi sono:

dolore addominale forte ed improvviso;

senso di svenimento o vertigini;

malessere generale e diffuso e pallore.

 


Fonte immagini Ingimage con licenza d’uso

Leggi anche

Seguici