Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Ashely Jodell: la mamma che regala torte agli sconosciuti

Ashely Jodell è una mamma che ha trasformato il suo più grande dolore in un immenso atto di gentilezza e amore, sentimenti che non smette mai di condividere

Maria Corbisiero

di Maria Corbisiero

12 Gennaio 2018

Una famiglia è rimasta piacevolmente sorpresa quando, due giorni dopo Natale, ha scoperto che qualcuno, un perfetto sconosciuto, aveva pagato la torta di compleanno della loro bambina.

Uno dei figli ha così voluto condividere sul proprio profilo twitter quel generoso gesto, un atto d’amore che in seguito si è appreso esser stata opera di Ashely Jodell, mamma della piccola McKenna.
 

Ashely Jodell: la mamma che regala torte agli sconosciuti.

 
Ashely Jodell: la mamma che regala torte agli sconosciuti
 
Il 27 dicembre scorso il giovane Kyle Jauregui pubblica sul suo profilo twitter tre foto: una ritrae la sua sorellina Madison, che quel giorno compiva 11 anni, un’altra ritrae la torta di compleanno e l’ultima un biglietto che spiegava loro il perché di quell’inaspettato gesto.

“Oggi è il compleanno di mia sorella e quando siamo andati a ritirare la torta qualcuno l’aveva già pagata. Aveva lasciato questo biglietto… la mia famiglia era senza parole e vogliamo solo ringraziare la mamma di McKenna e augurare a McKenna un buon compleanno. C’è ancora del buono in questo mondo”.

 
 

 
 
Un gesto bellissimo dietro cui però c’è qualcosa di molto più grande, intenso e significativo.
 

Ashely Jodell: la storia della piccola McKenna.

 
La torta destinata a Madison è stata infatti acquistata da Ashley Jodell, mamma della piccola McKenna deceduta a seguito di un tragico incidente domestico quando aveva solo 9 mesi.

“McKenna era l’amore della mia vita e così piena di vita – racconta la donna – Era una curiosa osservatrice e voleva afferrare tutto attorno a lei. Era sempre così piena di gioia pura e sorrideva tutto il tempo, a malapena piangeva”.

Nonostante siano passati quasi 10 anni dalla sua scomparsa, i ricordi di McKenna che Ashely Jodell custodisce nel suo cuore sono ancora vivi e molto forti.
 
Nata il 27 dicembre del 2007, McKenna è divenuta un piccolo angelo 9 mesi dopo, nel 2008, quando un televisore le cadde addosso provocandole un grave trauma cranico.

Da quel giorno Ashley Jodell ha trasformato il suo dolore in una vera e propria missione e rendere consapevoli di altri di quanto sia breve la vita, invitandoli a non sprecare alcun momento o istante prezioso.

“La vita può cambiare in un istante. Ci vogliono solo pochi secondi perché un bambino venga ucciso da qualcosa che è prevenibile e poco costoso da fare”.

Come giustamente ricorda Ashely Jodell, sono ancora tanti i genitori che non si rendono conto dei potenziali pericoli presenti nelle loro case.
 
In un’indagine Istat pubblicata nell’aprile del 2016 si valuta che nel periodo in cui sono state svolte le interviste si sono verificati nel complesso 783mila incidenti domestici, una media di 1,1 incidenti per persona colpita.

Ad essere soggetti ad un maggiore rischio le donne, le persone anziani ed i bambini, per questi ultimi il valore stimato è di 9 bambini fino ai 5 anni di età ogni mille.
 
Come evitare gravi incidenti domestici ai bambini (Video)
 

“Innumerevoli amici mi hanno detto che, dopo aver ascoltato la nostra storia, sono usciti e hanno messo in sicurezza i loro mobili e televisori […] La maggior parte delle persone non vuole pensare che potrebbe accadere a loro ma è così. Gli incidenti e la morte infantile possono accadere a chiunque in qualsiasi momento e se la nostra storia salva anche solo una vita continuerò a condividerla”.

 

Il 27 dicembre scorso McKenna avrebbe spento la sua decima candelina, un traguardo che Ashely Jodell avrebbe voluto festeggiare con un grande evento: andare a Disneyland.

 
Ashely Jodell: la mamma che regala torte agli sconosciuti
 
Purtroppo, a causa di alcune circostanze che hanno interessato la sua vita, la donna ha dovuto rinunciare al viaggio optando per il consueto acquisto casuale di una torta per una bambina o un bambino a lei sconosciuti.

Tuttavia, l’improvviso successo avuto dal post pubblicato dal 23enne Kyle Jauregui – attualmente il suo tweet conta oltre 61mila retweet e poco meno di 209mila “mi piace” – ha reso quel giorno ancor più speciale.

“Tutto quello che potevo fare era il mio solito atto di gentilezza. Beh, questo è diventato più grande di quanto avrei mai potuto immaginare e alla fine è diventato un grande decimo compleanno”.

La mamma di McKenna ha così trasformato il suo immenso dolore in amore e gentilezza da poter condividere con gli altri affinché tutto il mondo possa riscoprire questi sentimenti troppo spesso assopiti nell’animo umano.

“La gentilezza e l’amore non costano nulla – spiega Ashely Jodell – Tenere la porta aperta per qualcuno, pulire un cortile per un anziano o lasciare un biglietto per qualcuno dicendogli quanto conta per te. Non hai idea di cosa stiano attraversando e quanto questa gentilezza possa significare per loro”.

Buon compleanno piccola grande McKenna.
 
 
Fonte: Babble

 

 

Leggi anche

Seguici