Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

I figli fanno invecchiare le mamme di 11 anni

I figli fanno invecchiare le mamme? Una credenza comune a molti che trova riscontro nei cambiamenti del corpo ed in varie ricerche scientifiche. Ecco quali:

Carla Gozzer

di Carla Gozzer

05 Marzo 2018

Sarà vero che i figli fanno invecchiare le mamme?

Spesso si sente dire che i figli fanno invecchiare le mamme , ma quanto c’è di vero in quest’affermazione? Diversi studi hanno trovato una relazione tra figli e invecchiamento, ma contengono spesso risultati contraddittori e probabilmente tutto l’argomento ha bisogno di un approfondimento maggiore. Vita da Mamma ha cercato di capirci qualcosa.

 

I figli fanno invecchiare le mamme: ecco perché.

 
I figli fanno invecchiare le mamme
 

I figli fanno invecchiare le mamme perché richiedono cambiamenti nel corpo materno. Partendo già dall’esperienza quotidiana, senza far riferimento a lavori scientifici, si potrebbe pensare che la gravidanza sia una causa di invecchiamento.

 

Infatti una donna in dolce attesa prende peso e l’utero, crescendo, preme sugli altri organi interni, come lo stomaco o i vasi sanguigni, portando problemi come il reflusso o sbalzi di pressione. Aumenta il battito cardiaco, il metabolismo diventa più veloce e molte delle riserve del corpo materno sono impiegate per la crescita del bambino, come ad esempio quelle del calcio che vengono utilizzate per lo sviluppo delle ossa del feto. Anche il sistema immunitario deve subire delle modifiche nel proprio equilibrio per permettere di accogliere, accettare e far crescere il bambino, che è un individuo diverso da quello materno.

 

Il corpo della mamma quindi subisce una serie di cambiamenti a cui deve adattarsi e che lo affaticano non poco e che potrebbero contribuire all’invecchiamento.

 

I figli fanno invecchiare le mamme a livello del DNA.

 

In una ricerca pubblicata a febbraio 2018 su Human Reproduction, A. Z. Pollack e il suo team hanno analizzato i dati di 1954 donne tra i 20 e i 44 anni a cui era stato sottoposto un questionario in cui si chiedeva il numero di figli avuti. A queste donne, tramite prelievo era stata anche valutata la lunghezza di porzioni di DNA chiamate telomeri, che sono indicatori della salute cellulare.

 

Gli scienziati hanno notato una corrispondenza tra l’aver avuto figli e la lunghezza di queste sequenze particolari di DNA: chi ha avuto figli presenta i telomeri più corti rispetto a chi non ne ha avuti e inoltre la lunghezza varia anche con il numero di figli avuti. La differenza della lunghezza dei telomeri tra le mamme e le donne che non hanno figli è del 4,2%, corrispondente a un invecchiamento cellulare di 11 anni!

 

Perché i telomeri dicono che i figli fanno invecchiare le mamme?

 

I telomeri sono porzioni particolari del nostro DNA che si trovano alle estremità dei cromosomi, cioè alla fine delle strutture in cui si organizza il DNA. Nel DNA ci sono tutte le informazioni che ci riguardano e che tramanderemo in parte ai nostri figli: è il nostro patrimonio genetico, è unico e diverso per ogni persona ed è dunque importantissimo conservarlo senza danni.

 

Al contrario nei telomeri non ci sono informazioni e le loro sequenze di DNA non hanno significato, perché funzionano come una sorta di cuscinetto paraurti. Ogni volta che la cellula si duplica, quindi che l’organismo cresce o si rinnova (e quindi invecchia), questi telomeri possono subire delle modifiche e anche perdere dei pezzetti proteggendo così l’informazione genetica vera e propria. Per questo la lunghezza di queste porzioni di DNA può indicare quanto ci si stia invecchiando.

 

Non tutti sono convinti che i figli fanno invecchiare le mamme.

 
I figli fanno invecchiare le mamme
 

In altri studi però sembra che non sia vero che i figli fanno invecchiare le mamme.

P. Nepomnaschy ha condotto uno studio su una popolazione rurale del Guatemala ottenendo dei risultati contrastanti: sembra infatti che le donne con più figli abbiano i telomeri più lunghi, forse perché gli ormoni femminili della gravidanza, gli estrogeni, hanno un ruolo di difesa contro lo stress ossidativo e preservano queste porzioni dall’accorciamento. Per cui secondo questo studio, in Guatemala fare figli non fa invecchiare!

 

Anche la giornalista Jordana Cepelewicz ha pubblicato una lista di articoli che smentiscono l’idea che i figli fanno invecchiare le mamme . Sembra infatti che le madri di figli arrivati dopo i 40 anni  beneficiano di un effetto di ringiovanimento del corpo. Addirittura in uno studio del 2015 tra Stati Uniti e Danimarca sembra che chi è diventata mamma dopo i 40 anni abbia una probabilità 4 volte superiore di diventare centenaria rispetto a chi ha avuto figli in età più giovane.

 

Un’altra serie di ricerche ha valutato che determinate malattie, come ad esempio alcune malattie autoimmuni, rallentino il loro decorso durante la gravidanza.

 

I figli fanno invecchiare le mamme: conclusione.

 

Non è ben chiaro quindi se i figli fanno invecchiare le mamme: la stessa A. Z. Pollack, responsabile della ricerca pubblicata più di recente, ha avvertito che bisogna considerare con cautela i risultati e che lo studio in sé non è assolutamente un invito ad evitare la maternità tanto più che non sono stati tenuti in considerazione fattori importanti, quali i fattori sociali, lo stress e la fertilità delle donne. Non a caso una differenza palese tra le donne americane e quelle guatemalesi è proprio il diverso stile di vita che queste mamme conducono.

 

Mentre aspettiamo nuovi studi su questo aspetto della Vita da Mamma, ricordiamoci però che ogni mamma è diversa, così come lo è ogni donna e come lo è ogni patrimonio genetico e sicuramente sarà diverso come la nascita e la crescita di un figlio si ripercuoteranno sul corpo e sulla mente di ogni madre.

E, in ogni caso, se veramente i figli fanno invecchiare le mamme , non pensate che comunque è un costo che vale la pena pagare?

 
 
Fonte: Il Post
 
 
 
 
Fonte immagini Ingimage con licenza d’uso ID: ING_19043_271919 – 02A1572K

Leggi anche

Seguici