Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Uccide la moglie e spiega il motivo in diretta su Facebook

Un uomo uccide la moglie a sangue freddo, forse davanti ai loro figli, e poco dopo realizza una diretta su Facebook per spiegare i motivi del suo gesto

Maria Corbisiero

di Maria Corbisiero

07 Marzo 2018

Un uomo di 41 anni uccide la moglie nell’abitazione di quest’ultima e fugge portando con se uno dei loro figli. Poco dopo, ferito e sporco di sangue, realizza una diretta Facebook per spiegare i motivi del suo insano gesto.

No, questa non è la trama di un macabro film dell’orrore bensì è l’orrida realtà di una famiglia, all’apparenza normale, vittima di un brutale omicidio.

 

Uccide la moglie e spiega il motivo in diretta su Facebook.

 
Uccide la moglie e spiega il motivo in diretta su Facebook
 

I fatti qui sopra accennati si sono verificati a Mühlacker, citta tedesca situata nel su della Germania, nel land del Baden-Württemberg.

Stando ai primi dati raccolti dalla polizia, l’uomo di 41 anni era fuggito dalla Siria nel 2015 insieme alla moglie di 37 anni e ai loro 3 figli trovando rifugio proprio in Germania.

Dopo essersi separato dalla compagna, che viveva con i bambini in un appartamento situato al piano terra di un condominio nella Hermann-Hesse-Strasse, luogo dell’omicidio, l’uomo aveva abitato nel Schwarzwald-Baar-Kreis, distretto situato nel Baden-Württemberg.

 

Come lui stesso confesserà in seguito, lo scorso venerdì 2 marzo, il 41enne si era recato dalla ex moglie per discutere alcuni particolari della separazione, nello specifico l’uomo chiedeva alla donna, titolare della custodia dei 3 figli, di poter portare con se uno dei due maschi che, a suo dire, non voleva stare con la madre ma vivere con il padre.

 

Il rifiuto della donna ha scatenato la violenza reazione dell’ex compagno: l’uomo uccide la moglie colpendola alla gola con un coltello per 4-5 volte.

 

Non è chiaro se i figli abbiano assistito alla scena, tuttavia, subito dopo aver compiuto l’omicidio, il 41enne è scappato a piedi via portando con se un bambino di 12 anni, probabilmente suo figlio, e lasciando la figlia minorenne nell’appartamento, insieme al cadavere della madre.

Ed è stata proprio quest’ultima a dare l’allarme che, alle 16:30, è riuscita ad avvertire la polizia denunciando loro l’omicidio del genitore. Ciò ha permesso agli inquirenti di riuscire a rintracciare prontamente l’assassino che, al momento dell’arresto, aveva ancora con se il coltello sanguinante.

 

Uccide la moglie con un coltello: la confessione su Facebook.

 
Uccide la moglie e spiega il motivo in diretta su Facebook
 

Come se tutto ciò non bastasse, durante la sua fuga l’uomo ha realizzato una diretta Facebook, un video nel quale appariva affannato e sanguinante, lamentandosi di essersi ferito ad una mano mentre commetteva l’atroce delitto.

Parlando in arabo, l’uomo ha spiegato di aver accoltellato l’ex compagna perché lei voleva rovinargli la vita impedendogli di stare con i suoi figli.

 

Il 41enne uccide la moglie e poi mostra all’obiettivo la mano ancora sanguinante, incitando gli altri a condividere il filmato come monito per tutte le donne che fanno altrettanto.

“Sono appena andato da mia moglie per parlare con lei e chiarire tutti i problemi, per cercare di migliorare il nostro rapporto. Ma lei mi ha buttato fuori, così l’ho pugnalata con un coltello. Non so se è viva o morta. Ho sempre detto che avrebbe dovuto darmi il bambino solo per poter vivere con lui, cosa che lei ha sempre rifiutato – spiega l’uomo attraverso il social –  Non sono un criminale, ma se qualcuno ti vieta di vivere come vuoi, devi fermarlo. Questo è un messaggio per tutte le donne che fanno questo ai loro uomini”.

Il filmato postato dall’uomo che uccide la moglie è ora al vaglio degli inquirenti, acquisito come ulteriore prova nel corso delle indagini.

Il 41enne è ora sotto custodia mentre i 3 figli sono stati affidati agli assistenti sociali.

 

A rendere ancor più inquietante questa storia è lo scenario familiare descritto dalla padrona di casa della vittima. La donna infatti, intervistata dai media tedeschi, ha parlato di “una famiglia molto a modo”, descrivendo i loro figli come ragazzi molto gentili.

Un’apparente normalità che nascondeva una realtà ben diversa, fatta probabilmente di violenze e controversie che hanno portato al triste ma soprattutto agghiacciante epilogo.

Ciò dimostra ancora una volta che la violenza è ben radicata dove noi, spettatori esterni, non possiamo vederla, ben celata dietro l’apparente normalità di una famiglia “a modo”.

 

Avviso all’utenza: Vita da Mamma ha scelto di non postare direttamente il video in quanto le immagini possono turbare un pubblico sensibile. Tuttavia lo stesso è disponibile su Youtube, vi alleghiamo quindi il link con il solo scopo di aggiungere un’ulteriore fonte alla notizia.

 
 
Fonte: PZ BNN SWR

Leggi anche

Seguici