Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Omicidio di Terzigno: mamma uccida davanti la scuola

Aveva da poco accompagnato a scuola la figlia di 9anni quando è stata freddata e lasciata esanime sull’asfalto. Si cerca il killer dell’omicidio di Terzigno

Redazione VitaDaMamma

di Redazione VitaDaMamma

19 Marzo 2018

Un’altra vittima di femminicidio, un’altra donna strappata violentemente alla vita per mano di un uomo, forse il marito, un’altra mamma che non potrà più cullare amorevolmente la sua bambina.

Questa è purtroppo Immacolata Villani, 31enne di Boscoreale (NA), da tutti conosciuta semplicemente come Imma, vittima questa mattina dell’omicidio di Terzigno.

 

Omicidio di Terzigno: mamma uccisa davanti la scuola.

Omicidio di Terzigno: mamma uccida davanti la scuola

L’ omicidio di Terzigno, paese in provincia di Napoli, è avvenuto questa mattina, poco dopo le ore 8:20, quando tutti i bambini avevano già fatto il loro ingresso nella scuola elementare situata nel quartiere di Boccia al Mauro.

Il killer, si sospetta il marito dal quale la donna si stava separando, ha per fortuna risparmiato gli innocenti occhi degli scolari.

 

Secondo una prima ricostruzione, effettuata dai militari della compagnia di Torre Annunziata e da quelli della stazione locale, avvertiti dal primo cittadino, Francesco Ranieri (a sua volta avvertito da alcune persone presenti sulla scena del delitto), sarebbe infatti stato un uomo a commettere l’ omicidio di Terzigno.

Alcuni testimoni, genitori che si erano attardati nell’accompagnamento dei figli a scuola, hanno riferito agli agenti di aver visto uscire Imma dalla scuola – aveva appena accompagnato la figlia di 9 anni – e salire in auto, all’interno della quale forse c’era un’altra donna.

 

La 31enne è stata poi raggiunta da un uomo su uno scooter grigio, si presume il marito, che le ha intimato di scendere per poterle parlare. Durante il diverbio si è udito un colpo d’arma da fuoco, la donna è caduta esanime sull’asfalto mentre il suo assassino è fuggito.

Dopo che tutti i rilevamenti sono stati effettuati, si è provveduto a spostare il corpo della Villani che ha così lasciato il luogo del suo assassinio tra l’applauso e lo sconcerto di tutti i presenti.

 

I bambini nella scuola non si sono accorti di nulla, sono stati fatti uscire da un’entrata secondaria al fine di non turbarli, solo la figlia di Imma è rimasta in classe, ancora non sa della sua mamma mentre viene assistita dal personale dei Servizi sociali del Comune di Terzigno.

 

Omicidio di Terzigno: mamma uccisa davanti la scuola, è caccia al killer.

 

Gli inquirenti stanno ora dando la caccia al killer di Imma, si sospetta del marito, figlio di un direttore di banca, dal quale la donna si stava separando.

Secondo quanto dichiarato dal sindaco Francesco Ranieri all’agenzia stampa ANSA, l’uomo avrebbe lasciato una lettera con la quale avrebbe annunciato l’ omicidio di Terzigno, un particolare quest’ultimo che accomunerebbe questo femminicidio  alla strage di Latina, nella quale hanno perso la vita Alessia e Martina, figlie di Antonietta Gargiulo.

 

È inoltre stata resa nota la notizia di una denuncia che alcuni giorni fa la Villani aveva sporto proprio contro il marito, “una lite per futili motivi” si legge sul quotidiano Repubblica, durante la quale c’erano stati calci e spintoni.

Le indagini sono ancora in corso.

 

Fonte: Il MattinoAnsa Repubblica

Leggi anche

Seguici