Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Come vendere vestiti usati per bambini online

Come vendere vestiti usati per bambini evitando così di sprecare capi d’abbigliamento in perfetto stato o ancora nuovi? Utilizzando un marketplace dedicato ai genitori

Maria Corbisiero

di Maria Corbisiero

12 Novembre 2018

Per molti genitori il consueto “cambio di stagione” degli armadi può diventare una vera e propria “presa di coscienza” della crescita dei propri figli: è infatti quello il momento in cui riescono materialmente a constatare che i loro bambini non potranno più indossare gli abiti dell’anno precedente perché ormai troppo grandi.
Così, oltre a dover fare i conti con il tempo che passa veloce ed inesorabile, ci si interroga su cosa farne dei capi d’abbigliamento che non potranno più essere utilizzati, molti dei quali ancora in perfette condizioni o nuovi.

 

Come questo articolo Vita da mamma vi spiega come vendere vestiti usati per bambini, un facile sistema per promuovere il riuso, limitare gli sprechi e, perché no, permettere ai genitori di recuperare alcune spese.

 

Come vendere vestiti usati per bambini: i marketplace.

Come vendere vestiti usati per bambini

Mamme, durante il consueto “cambio di stagione”, sia estivo che invernale, vi è mai capitato di trovare in un angolo dell’armadio dei vostri figli vestiti con il cartellino ancora attaccato? Forse una maglia, una tutina o un abito che avevate completamente dimenticato di aver acquistato o un regalo che non sodisfaceva pienamente i vostri gusti?

 

Oppure constatare che quella maglietta, camicia, pantalone o giubbino che vostro/a figlio/a ha indossato solo 2 volte l’anno scorso è ormai troppo piccola per lui/lei?

 

Personalmente mi ritrovo in quest’ultima situazione almeno una volta l’anno e, consapevole di dover da un lato affrontare delle ulteriori spese per acquistare abiti nuovi per mio figlio e dall’altro trovare una soluzione per disfarmi dei vestiti “vecchi” ma in perfette condizioni, ho cercato in rete qualche soluzione alternativa.

Tra le varie opzioni su come vendere vestiti usati per bambini ho scelto la soluzione del marketplace.

Letteralmente tradotto in “luogo di mercato”, i marketplace non sono altro che veri e propri mercati online (siti, social network o altre piattaforme web) dove effettuare scambi commerciali con altre persone.

Tra i vari portali web che per l’appunto offrono un servizio di intermediazione tra chi vuol vendere e chi vuol comperare, dando così ulteriori garanzie per la compravendita, ho deciso di affidarmi a Kidzup.it, il marketplace dei genitori fatto dai genitori. Qui ogni genitore in cerca di risparmio potrà o vendere i vestitini dismessi o semplicemente acquistare un ottimo usato o, addirittura, un usato semi-nuovo. Laddove l’aspetto del mero acquisto non è secondario, la crescita dei figli, infatti, ci costringe a dismettere i vestiti, ma anche a comperarne di più grandi. 

 

Come vendere vestiti usati per bambini: come funziona Kidzup.

Kidzup.it funziona come un qualunque marketplace, basta visitare il sito ed iscriversi inserendo i propri dati personali al fine di creare un account con il quale poter effettuare gli acquisti.

 

Per capire invece come vendere vestiti usati per bambini, è necessario effettuare un’ulteriore registrazione cliccando sul tasto “Diventa un Venditore” visibile nel proprio account Kidzup.it.

Come vendere vestiti usati per bambini

Quest’ulteriore passo permette di creare un proprio “negozio virtuale” attraverso il quale poter mettere in vendita i capi d’abbigliamento dei propri figli ancora in perfette condizioni o addirittura nuovi (non è possibile rivendere vestiti danneggiati o rovinati).

 

 

La particolarità di Kidzup.it è l’esser stato creato da genitori che, conoscendo quindi i problemi dovuti alla continua crescita dei figli, forniscono un servizio che si adatta alle esigenze degli altri genitori mettendoli in contatto e consentendogli di vendere o acquistare abiti di buona qualità, in buono stato o mai usati (molti dei capi in vendita hanno ancora il cartellino).

Come vendere vestiti usati per bambini

Il compito del sito è quello di mettere a disposizione un servizio di ritiro e di consegna all’atto degli acquisti e accreditare al venditore la somma pagata dall’acquirente (costo del capo + spese di spedizione) solo all’avvenuta consegna del pacco.

 

Per ulteriori informazioni è possibile consultare le FAQ del sito Kidzup.it

 


 

Fonte immagini 123rf.com con licenza d’uso – ID Immagine: 93023923

Foto Facebook: Diritto d’autore: jackf / 123RF Archivio Fotografico 

Leggi anche

Seguici