Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Tragedia di Casteldaccia: le vittime del maltempo in Sicilia

12 le vittime del maltempo in Sicilia, nove le persone decedute nella tragedia di Casteldaccia, una a Vicari (PA) e due coniugi travolti da u torrente in provincia di Agrigento

Maria Corbisiero

di Maria Corbisiero

05 Novembre 2018

La forte ondata di maltempo che ha colpito e messo in ginocchio gran parte del nostro paese ha travolto ed ucciso altre 12 persone. Due le famiglie vittime della tragedia di Casteldaccia mentre tre sono le persone trascinate dalla furia dell’acqua mentre transitavano con la propria auto rispettivamente in provincia di Palermo e di Agrigento.

 

Tragedia di Casteldaccia: le vittime del maltempo in Sicilia.

 
Tragedia di Casteldaccia: le vittime del maltempo in Sicilia
 

La notte tra sabato 3 e domenica 4 novembre le famiglie Giordano e Rughoo si erano riunite nel casolare di Giuseppe Giordano, una villetta situata a Casteldaccia (PA), nella contrada Dagale Cavallaro, per trascorrere insieme il week-end.

Nessuno di loro avrebbe mai immaginato che il fiume Milicia, un corso d’acqua che scorreva non poco distante dall’abitazione, li avrebbe bloccati, travolti ed uccisi proprio nella loro casa.

 

Dodici i familiari, 9 le persone che hanno perso la vita nella tragedia di Casteldaccia, nonni, zii, genitori e bambini, due famiglie completamente distrutte.

Giuseppe Giordano, miracolosamente sopravvissuto perché scaraventato su un albero dalla furia di fango e acqua, ha perso la moglie Stefania Catanzaro, 32 anni, la figlia Rachele di appena un anno ed il figlio 15enne, Federico, che, come racconta l’uomo, ha cercato di portare in salvo la sua sorellina.

 
Tragedia di Casteldaccia: le vittime del maltempo in Sicilia
 

Deceduti anche i genitori di Giordano, nonno Antonino e nonna Matilde Comito, anche loro travolti dalla piena del fiume che non ha risparmiato il figlio 32enne Marco, la figlia 40enne Monia, nonché sorella di Giuseppe, e il figlio di quest’ultima, il piccolo Francesco Rughoo di soli 3 anni.

Uccisa dal fango e dall’acqua anche la nonna del piccolo Francesco, la 65enne Nunzia Flamia.

 

Non erano invece in casa al momento della tragedia di Casteldaccia Luca Rughoo, marito di Monia e papà di Francesco, che era uscito insieme alla nipote per comprare dei dolci che avrebbero poi consumato con il resto della famiglia.

 

Ma la tragedia di Casteldaccia non è stata purtroppo l’unica dovuta al maltempo in Sicilia.

 

Come detto in precedenza, nel comune di Vicari, sempre in provincia di Palermo, è stato ritrovato il cadavere di Alessandro Scavone, 44enne consigliere comunale di Salemi. L’uomo, sorpreso dal maltempo mentre viaggiava sulla propria auto, ritrovata poi incastrata nel guardrail, è stato trascinato fuori dall’abitacolo e travolto da acqua e fango.

 
Tragedia di Casteldaccia: le vittime del maltempo in Sicilia
 

Due invece i coniugi travolti dalla forza di un torrente esondato nei pressi di Cammarata, in provincia di Agrigento, che gli stessi stavano attraversando con l’auto mentre erano diretti a casa di alcuni parenti. I corpi esanimi del 54enne Cosimino Fustaino, originario del luogo ma residente in Germania, e della moglie nome, di nazionalità tedesca, sono stati ritrovati a più di 100 metri dalla loro auto.

 

Tragedia di Casteldaccia: le vittime del maltempo in Sicilia

L’auto sulla quale viaggiavano i due coniugi – Fonte: RaiNews


 

Fonte: RepubblicaGDS

Leggi anche

Seguici