Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Le mamme ansiose sono le migliori di tutte

Le mamme ansiose sono le migliori di tutte, questo vale a discapito di qualsiasi giudizio e preconcetto ed avviene grazie al senso critico e alla capacità di gestione dei sentimenti, a patto di riconoscere i propri limiti.

Federica Federico

di Federica Federico

12 Novembre 2018

Le mamme ansiose sono le migliori di tutte, ciò a discapito dell’opinione comune.

 

Alle mamme ansiose sono riconosciuti innumerevoli difetti: si dice di loro che soffochino i figli, che non li rendano autonomi, che siano sempre alla ricerca di un perché se non di un problema. E c’è persino chi le chiama mamme elicottero perché pattugliano l’intero spazio aereo entro cui il figlio potrebbe muoversi; una volta, invece, le chiamavano mamme chioccia.

 

Intanto il web è pieno di mamma ansia che riconoscono il loro essere particolarmente apprensive e, contemporaneamente, si mettono in discussione.

 

Ebbene, se potessi tenere una conferenza sulle mamme ansiose partirei proprio da qui: mentre tutti le accusano di essere troppo, loro fanno quasi sempre un esame critico dei comportamenti che tengono, agiscono sintetizzando in analisi minuziosa se stesse e la vita dei figli. Se questo fa parte della loro natura, ditemi, invece, quando mai si è vista una mamma strafottente fare autocritica.

le mamme ansiose sono le migliori di tutte

Il primo motivo che fa delle mamme ansiose le migliori di tutte è proprio la costante tensione a auto-regolare la propria ansia.

 

Questo atteggiamento di consapevolezza si traduce in autoanalisi e autocritica. Inutile dire che il bambino ne beneficia grandemente perché ha a che fare con una donna che consce se stessa e i propri limiti, riuscendo pure a rapportarsi costantemente con le critiche altrui.

 

Le mamme ansiose sono le migliori di tutte anche perché hanno un basso tasso di “avversità” alle altre madri.

 

Mi spiego meglio: la mamma ansia è tacciata come colei che dovrebbe liberare i figli dal suo stesso peso, è vista come quella invadente e onnipresente. Questo giudizio “pregiudizievole” la porta a spendere ogni energia su se stessa, sulla ricerca di un equilibrio tra il suo essere attenta e la percezione esterna della propria attenzione. Valuta con costanza persino la ricaduta dei suoi comportamenti sul figlio che tuttavia riesce minuziosamente a osservare.

 

Per tali motivi, è facile che una mamma ansia sia molto poco interessata a entrare in competizione con altre mamme, a giudicarle o ad avversarle. Tutte cose che sente, invece , muovere comunemente contro di lei.

 

Le mamme ansiose sono le migliori di tutte perché hanno una fortissima attitudine all’esame della realtà e alla previsione del pericolo.

In questo senso il bambino, soprattutto nella primissima infanzia, resta protetto dalle attenzioni costanti della mamma.

 

A tutto ciò si può opporre un unico “purché”: le mamme ansiose sono le migliori di tutte purché riconoscano i limiti della loro ansia e lavorino costantemente per superarli.

 

Dall’ansia si può recuperare una critica tensione all’esame dei propri comportamenti e una costante attenzione alla vita e alle sue insidie, i bambini stessi possono incontrare benefici dal rapporto con una mamma resa fragile e forte insieme dalle proprie paure. Insomma le mamme ansiose sono mamme guerriere, guardinghe verso la vita ma in grado di gestire i propri sentimenti ammettendo persino i limiti di se stesse; conoscono il giudizio e la frustrazione che può comportare, ma contemporaneamente sanno superarlo.


Fonte immagini it.123rf.com – Immagine Facebook, diritto d’autore: nastia / 123RF Archivio Fotografico

Leggi anche

Seguici