Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Claudia Galanti rivela la vera causa della morte della figlia Indila

Claudia Galanti rivela la vara causa della morte della figlia Indila, parla anche del suo "No" all'autopsia e del perchè negò il consenso. Oggi ripensa a Lei continuamente.

Federica Federico

di Federica Federico

09 Dicembre 2018

Cambiare pelle: presentando l’ultima intervista di Claudia Galanti, Lorella Boccia ha introdotto le sue domande proprio con questo concetto vicino alla “rinascita” ma anche alla “sopravvivenza”, insomma, una necessaria mutazione. E di fatto, quando Claudia Galanti rivela la vera causa della morte della figlia e parla di Indila, si percepisce quanto dolore vi sia dentro la sua anima di donna e mamma.

Claudia Galanti rivela la vera causa della morte della figlia Indila, parla anche del suo "No" all'autopsia, del perchè negò il consenso. Oggi ripensa a Lei

Claudia Galanti rivela la vera causa della morte della figlia Indila, quantomeno la causa certificata al momento del decesso.

 

Lo ha svelato durante un’intervista, sulla poltrona del salottino di “Rivelo”, a Real Time.

 

La famiglia e l’amore sono i due concetti chiave della vita di ogni madre; prima di arrivare al dolore per Indila, Claudia racconta dell’amore per Arnaud e dell’aspettativa di famiglia che lo ha animato:

 

quando ha incontrato suo marito per la prima volta, era a Parigi, fuggiva da un amore finito e sentiva la mancanza della “famiglia” come roccaforte e costruzione affettiva, così ha subito trovato conforto nel fatto che il compagno avesse una grande famiglia e già dei figli piccoli.

 

Claudia ha creduto di realizzare un sogno, così “Ho iniziato a fare un figlio dietro l’altro perché mi mancava la famiglia, volevo avere sei figli“, dice Lei stessa.

 

Poi questo sogno si infrange e i due si separano, avevano tre bambini.

 

Il nome di Indila è ancora legato a un ricordo devastante: il 3 dicembre 2014 mamma Claudia era all’aeroporto quando ricevette la telefonata dalla sorella di Arnaud, dall’altra parte del telefono, una voce che si trovava a cinque ore di volo da Lei, le diss: “Indila non c’è più, è morta.”

 

Claudia Galanti conserva il terrore del ricordo di quella telefonata, avrebbe voluto più riguardo, un modo diverso per sapere che la sua bambina era volata in cielo. A “Rivelo”, la Galanti fa sapere di aver chiarito la circostanza con l’ex cognata, tuttavia è un fatto che quella telefonata ebbe luogo e fu “il dolore”.

 

Claudia Galanti rivela la vera causa della morte della figlia Indila e confessa che avrebbe potuto perdere il funerale.

 

Mamma Claudia ha rischiato di perdere il volo che stava per riportarla dalla sua bimba, già morta; se non fosse stato per la scelta umana del pilota, avrebbe potuto perdere il funerale di sua figlia.

 

Tutto ciò perché la sua reazione alla telefonata ricevuta era stata violenta: Claudia aveva letteralmente distrutto tutto ciò che le stava intorno. Apprendendo della morte della figlia aveva messo a soqquadro la sala d’attesa al punto da dover essere legata. L’intervento della security, i danni alla sala d’attesa, lo stato confusionale della donna resero necessario il parere vincolante del pilota a cui spettò la decisione sul suo imbarco. Fortunatamente Claudia era in compagnia di due amiche che potettero spiegare l’accaduto.

 

Quel volo lo condusse in completa incoscienza, imbrigliata al sediolino. L’equipaggio continuava a temere una sua eventuale reazione.

 

Un’immagine che mamma Claudia non potrà mai dimenticare è quella della figlia priva di vita, non riusciva né a toccarla né a baciarla perché la sua pelle era fredda.

 

L’ex marito l’ha aiutata a dare l’ultimo saluto a Indila, Arnaud con le sue stesse mani sfregò il volto della figlia sino a riscaldarlo perché la mamma potesse baciarlo. L’uomo sapeva che quello sarebbe stato, tragicamente e teneramente, l’ultimo bacio.

 

Oggi Claudia cerca di conservare vivo il ricordo di Indila, la casa è piena delle sue fotografie; cerca la figlia in ogni bimba che incontra e la immagina grande e bellissima. Ad ogni compleanno trova la forza di celebrarla, quest’anno è stato il fratello a stimolare la mamma: Claudia aveva reparto solo una torta, ma Lui ha preso la foto della sorella, le candeline, ha allestito un “momento di bellezza” e ha voluto cantare “Tanti auguri a te”. Del resto i bambini, anche più degli adulti sanno che l’amore è immortale e che la memoria lo alimenta anche oltre l’assenza.

 

Claudia Galanti rivela la vera causa della morte della figlia Indila: quando la piccola è morta era affidata al papà, “toccava a lui tenere i figli” secondo le disposizioni della separazione.

 

Tuttavia Arnaud era partito con la nuova compagna e i due figli maggiori lasciando Indila con la Tata, era rientrato solo il giorno prima del decesso. Quando si è spenta, il papà era con la piccola “per miracolo” (parole della Galanti) perché, data la causa della morte, sarebbe potuto accadere tutto anche 24ore prima.

 

Infezione batterica nel sangue, questa la causa a cui i medici hanno imputato la morte di Indila. A Claudia fu chiesto se volesse effettuare l’autopsia, a Rivelo lei stessa ha detto che sul momento rifiutò per istinto, l’autopsia nella sua mente pragmatica diventava una violazione: “Ho detto di no, come può essere toccata una bambina così bella.

 

Oggi, però,Claudia Galanti chiede a se stessa il perché di quella scelta: “Mi dico perché l’ho fatto, perché ho detto di no“. Sta di fatto che una ragione più approfondita non avrebbe cambiato la tragicità degli eventi, sta di fatto che questa mamma procede nella vita per amore degli altri figli e sta di fatto che l’esistenza umana, a volte, costringe a grandi, enormi, prove.

 

Leggi anche

Seguici