Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Multe per i genitori se i figli restano fuori casa oltre le 23:00, Francia

di Mamma Annamaria

27 Ottobre 2011

Multe per i genitori se i figli restano fuori casa oltre le 23:00, FranciaMultare i genitori  che permettono ai figli tredicenni di restare fuori casa oltre le 11 di sera: per adesso resta solo una proposta  fatta dal Ministro dell’Interno francese Claude Gueant.

Lo ha detto lui stesso durante un’intervista rilasciata al quotidiano Le Monde usando queste parole:

Vista l’incapacita’ di alcuni genitori di occuparsi in modo corretto dell’educazione dei propri figli, dobbiamo riflettere a un dispositivo di prevenzione piu’ approfondito” e a ”responsabilizzare maggiormente i genitori”

Come è bella Parigi di notte! Sarà vero con la splendida Torre Eiffel completamente illuminata e poi tra poco lo sarà ancora di più isto l’arrivo del Natale! Ma in realtà la città non è solo bellezza e arte e la sue reputazione rischia di sporcarsi a causa dell’elevato tasso di pericolosità che si riscontra nelle ore notturne nelle vie di Parigi.

La riflessione su tale proposta di legge viene quasi  spontanea:

‘È giusto lasciare uscire i propri figli? Soprattutto se si tratta di giovanissimi di 13 anni?  E se si a che ora i genitori devono imporre il loro rientro?’

Questa è la domanda che si è posta la Francia e si è data anche una risposta, rigida, seria e netta.

Anche se viviamo in una società nella quale tutto può succedere e a tutte le ore del giorno,  viviamo ancora nella concezione che le cose più brutte accadano la notte, la sera. In effetti  è vero perché il livello di stanchezza aumenta e così anche gli incidenti stradali, la possibilità di incrociare gente che ha alzato un po’ il gomito c’è in quanto per molte persone  quella del bere appare una pratica volta al rilassamento mentale e fisico. Diciamo che la tipica frase “I bravi ragazzi la sera vanno a letto presto” vale ancora.

Purtroppo concezioni e stili di vita errati  vanno a modificare e ad interferire anche sulle decisioni dei genitori sui propri figli adolescenti o poco più bambini.

Sarebbe bello poter star sereni  quando i nostri ragazzi sono fuori, ma la preoccupazione di ogni genitore è sempre la stessa e si placa solo quando la porta si apre e si vede rientrare il piccolo bambino che ormai sta diventando un adolescente.

Il messaggio che la Francia vuole diffondere con questa proposta  è che  il divertimento non è solo priorità delle ore serali e così evitare che altri ragazzini vengano influenzati da chi purtroppo rovina le strade di Parigi  la notte.

 

Leggi anche

Seguici