Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

La gravidanza extrauterina, cause e sintomi

di Mamma Silvia

06 Settembre 2010

Non sempre è possibile portare a termine una gravidanza. Uno di questi casi è rappresentato dalla gravidanza extrauterina, chiamata anche gravidanza ectopica. Essa riguarda una percentuale di gravidanze inferiore al 2%.
Che cosa avviene nella gravidanza extrauterina?  Come dice la parola stessa, nella gravidanza extrauterina  l’embrione si impianta al di fuori della cavità uterina. Nel 98 % dei casi l’impianto avviene all’interno di una delle due tube. Più raramente all’interno della cervice, nell’ovaio o nella cavità addominale su altri organi interni.

Le cause sono solitamente imputabili a lesioni infiammatorie alle tube che ostacolano la regolare discesa dell’ovulo verso l’utero, ma tra i fattori di rischio possiamo enunciare anche: pregresse gravidanze ectopiche, essere rimaste incinte nonostante la presenza della spirale, essersi ammalate di gonorrea o altre malattie veneree, aver subito interventi chirurgici alle tube. Le donne che presentano uno o più tra questi fattori di rischio dovranno quindi essere attentamente monitorate all’inizio della gravidanza per scongiurare qualsiasi complicazione. Questo tipo di gestazione è infatti molto pericolosa per la donna perchè può portare a emorragia interna ed è quindi destinata ad essere interrotta.

Quali sono i sintomi della gravidanza extrauterina? Possono comparire dolori addominali, localizzati a destra o a sinistra a seconda della tuba coinvolta e sono causati dalla tuba che cerca di espellere l’embrione, che riconosce come corpo estraneo. Si può avere sanguinamento più o meno abbondante o spotting, tanto da poter essere facilmente scambiato per un’anomalia del flusso mestruale. Mentre nel malaugurato caso in cui la tuba si dovesse rompere, questo evento porterebbe a un’emorragia interna e bisognerà quindi farsi trasportare d’urgenza in ospedale. I sintomi di questo evento sono dolori molto forti improvvisi a un lato dell’addome e può presentarsi svenimento o stato di shock.
La gravidanza extrauterina viene diagnosticata tramite l’esame delle Beta HCG e l’ecografia transvaginale.
Se la gravidanza viene riscontrata in una delle due tube solitamente si interviene chirurgicamente sulla tuba coinvolta mentre l’altra rimane integra e si può avere successive gravidanze. Se invece viene riscontrata una gravidanza che si è annidata nella cervice, evento piuttosto raro, l’esito è drammatico perchè coinvolgendo importanti rami arteriosi spesso è necessaria l’asportazione dell’utero.

Questo sito ha natura divulgativa, le informazioni in esso contenute non sostituiscono in nessun modo il parere del medico che, ove necessario, va sempre richiesto.

Leggi anche

Seguici