Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Michele Santoro, Servizio Pubblico uno sciopero contro la tv che fa schifo

di Mamma Silvia

01 Novembre 2011

servizio pubblico michele santoro nuovatrasmissioneDal 3 novembre Michele Santoro lancierà il suo “Servizio Pubblico” , un nuovo programma in onda su tv regionali, sky e web, che sfida la tv che “fa schifo”.

Parole dure quelle di Santoro, che annuncia una vera e propria rivoluzione dell’informazione.

Tutti i Giovedì andrà infatti in onda il suo programma “Servizio Pubblico”, ma la vera novità è che la trasmissione non sarà visibile che su tv locali, sky  e web (klikka qui per il dettaglio reti su cui è visibile il programma), inoltrandosi in una rete di canali che la renderanno visibile praticamente in tutto il territorio nazionale. Ed è proprio questo il senso, fornire un servizio pubblico, da cui il nome del programma, senza passare per i filtri e le censure delle reti statali.

protesta michele santoro servizio pubblicoMa c’è di più. Quello che Santoro si augura è infatti che il giovedì diventi una vera giornata di sciopero televisivo contro “la tv che va in onda e che ci fa schifo”. Ovviamente esasperato, Santoro ha creato questa tv alternativa per “evitare una continua guerra”.

Il programma avrà il suo debutto giovedì 3 novembre, con Vauro, Travaglio e Ruotolo. In trasmissione arriveranno aggiornamenti e opinioni in tempo reale e ci saranno interessanti rubriche e ospiti in studio, il tutto contornato dalle vignette di Vauro.

Per la prima puntata saranno presenti come ospiti Della Valle e De Magistris, con i quali si discuterà della “Casta”.

Santoro spera in una svolta, in una rivoluzione della televisione, una tv davvero libera e priva di censure volute dai “potenti”. Potenti che, parole sue, “hanno voluto una tv a loro immagine e somiglianza”.

Leggi anche

Seguici