Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Yara Gambirasio notizie di oggi: Dna ed indagini

di Mamma Giò

07 Novembre 2011

Yara Gambirasio notizie di oggi: Dna ed indaginiAncora libero il colpevole dell’assassinio di Yara Gambirasio ma la verità resta lontana?
E’ proprio in questi giorni che ricorre l’anniversario della scomparsa della ragazza quattordicenne di Brembate Sopra, un paesino in provincia di Bergamo.
Era il 26 novembre dello scorso anno, quando Yara, dopo essersi recata in una palestra non distante da casa, non fece più ritorno alla sua abitazione. Il suo corpo, fu ritrovato solo 3 mesi dopo e precisamente il 26 febbraio 2011, nei pressi di Madone, ad una decina di chilometri da Brembate Sopra, lungo il fiume Brembo. Accanto al suo cadavere, l’ipod, la batteria del telefonino e le chiavi di casa, da lì il nulla…
Tante le ricerche, tante le analisi di laboratorio senza nessuna risposta.
Negli ultimi giorni sono giunte delle indiscrezioni sulle tracce di DNA rilevate sui vestiti che Yara indossava il giorno della sua scomparsa; secondo tale indiscrezioni le tracce di DNA apparterrebbero ad un ceppo familiare identificato o comunque identificabile attraverso i DNA già repartati sul territorio e con tutta probabilità tali tracce riporterebbero ad un uomo.
Qualcuno aveva insinuato che le tracce potessero riportare alla famiglia della vittima? Forse. La notizia viene però smentita dal PM Letizia Ruggieri, che ha dichiarato che non vi sarebbe nessun nesso con il DNA trovato sugli indumenti ed i parenti di Yara, ma continua a sostenere che l’assassino appartiene sicuramente al ceppo bergamasco e che nessuna pista sarà tralasciata.
Tutto questo, fa intuire che finalmente il cerchio inizia a stringersi intorno all’assassino? Le indagini sono indirizzate principalmente verso il cantiere di Mapello, dove lavorava l’operaio marocchino che fu inizialmente arrestato ed in seguito scarcerato, perché tradotta in modo errato una sua telefonata intercettata.
Gli inquirenti, purtroppo, affermano che nonostante questi nuovi sviluppi, la strada per arrivare alla verità è ancora lontana e per la povera Yara, non ci sarà ancora giustizia.

Leggi anche

Seguici