Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Sciopero benzinai novembre 2011: elenco distributori e pompe aperte

di Mamma Annamaria

08 Novembre 2011

sciopero benzinai novembre 2011: elenco distributori e pompe aperteSciopero benzinai: Confermato lo sciopero dei benzinai da stasera fino a venerdì.

Ecco un nuovo disagio per tutti soprattutto per gli automobilisti che necessitano più di tutti di benzina nell’auto per spostamenti lavorativi.

Non è stato revocato lo sciopero indetto dai benzinai che confermano la chiusura  della loro attività dalle 19:30 di stasera fino alle 07:00 di venerdì 11 novembre,  mentre in autostrada resteranno chiusi da stasera alle 22:00 fino  alle 06:00 di venerdì 11 novembre.

La rete autostradale però assicura un distributore aperto ogni 100 km come appunto decreta il Documento della Conferenza delle Regioni del 3 marzo del 2011.

sciopero benzinai novembre 2011: elenco distributori e pompe aperteEd ecco iniziata la corsa ai distributore , tutti cercano di assicurarsi un pieno , un oramai “caro pieno con tanto di caro – benzina”.

L’incontro svoltosi alle 12 tra i sindacati di categoria (Faib Confesercenti e Fegica Cisl) non ha avuto esito positivo e l’accordo tanto atteso non è stato trovato.

Ecco il quadro  della situazione in tutta la nostra penisola

I benzinai della Toscana e della Liguria non parteciperanno allo sciopero, mentre quelli del Piemonte resteranno chiusi solo nelle ore serali fino al mattino per non creare ulteriori disagi alle zone colpite dall’alluvione  e già gravemente in difficoltà.

I benzinai siciliani hanno invece  iniziato la loro protesta con un giorno di anticipo quindi sono chiusi già da ieri e termineranno come  tuttii colleghi italiani venerdì mattina.

I centri commerciali Auchan, Siperstore, Conad e Leclerc dichiarano di non partecipare allo sciopero e quindi saranno aperte le pompe di benzina da loro gestite. Mentre saranno chiusi i distributori degli ipermercati Carrefour.

Distributori Auchan:

  • Ancona – Via Scataglini, 6
  • Bergamo – Viale Giosuè Carducci, 55
  • Borgoricco (PD) – SR 308 Km 57+120 (ultima apertura)
  • Bussolengo (VR) – SS 11 (Ferlina)
  • Cagliari – Via Is Maglias, 124B
  • Catanzaro Lido (CZ) – 88100Viale Emilia Incrocio SS 106
  • Cerea (VR) – Superstrada Verona Rovigo SS Transpolesana 434 Km 32+510
  • Cinisello Balsamo (MI) – Viale Brianza, 31
  • Concesio (BS) – Viale Europa, 8
  • Cuneo – Via Margarita, 8 (Tetto Garetto)
  • Curno (BG) – Via E. Fermi
  • Druento (TO) – Sp 8, Km 0+600
  • Francavilla al Mare (CH) – Viale Alcyone, 240
  • Giugliano in Campania (NA) – Via San Francesco a Patria ang. Via Santa Maria a Cubito, snc
  • Loreggia (PD) – Via del Santo Km 23, 110
  • Mantova – Loc. Virgilio
  • Merate (LC) – Via Bergamo, 19
  • Mestre (VE) – Via Bacchion, 3
  • Monteprandone (AP) – Via del Lavoro (Centobuchi)
  • Mugnano (NA) – Via P. Nenni, 54
  • Napoli – Via Argine
  • Napoli – Via Fossitelli, snc
  • Orzivecchi (BS) – SS 668 Lenese, Km 44+940
  • Paderno Franciacorta (BS) – SP 19 KM 9
  • Palermo – Via Ugo La Malfa,93
  • Pescara – Viale Tiburtina Valeria, 473
  • Pessina Cremonese (CR) – SP 10 Km 243 + 280
  • Rescaldina (MI) – Via Togliatti, 2
  • Riccione (RN) – Via Giulio Cesare, 79
  • Roma – Via Collatina, 117
  • Roma Fiumicino – Via Portuense, 1585
  • Roma – Via Furio Camillo, 95/96
  • Roma – Via di Tor Bella Monaca, snc
  • San Rocco al Porto (LO) – Via Emilia, 100
  • Spoltore (PE) – S.S. Forca di Penne
  • Torino – Corso Romania, 460
  • Torino – Via Porpora
  • Trecate (NO) – SS 11 Km 110 + 005
  • Treviglio (BG) – Via Milano – SS 11 Km 176+116
  • Venaria (TO) – Corso Garibaldi, 235
  • Verona – Via Andrea Palladio, 9

Distributori E.Leclerc/Conad.

  • Ipermercato E.Leclerc/Conad di Gallicano (Lucca), via Fondovalle snc
  • Ipermercato E.Leclerc/Conad di Trentola Ducenta (Caserta), strada provinciale uscita Trentola Ducenta
  • Ipermercato E.Leclerc/Conad di Carbonia (Carbonia Iglesias), via stazione
  • Supermercato Conad di Baggiovara (Modena), via Settembrini
  • Supermercato Conad di Pagani (Salerno), SS 18
  • Ipermercato E.Leclerc/Conad di Arma di Taggia (Imperia), via privata Roggeri
  • Supermercato Conad di Bibbiano (Reggio Emilia), via Canusina
  • Ipermercato E.Leclerc/Conad di Savigliano (Cuneo), via Saluzzo 65
  • Supermercato Conad di Porto Torres (Sassari), Viale della Libertà.
  • Supermercato Conad di Bracciano (RM), via di Castel Giuliano
  • Supermercato Conad di Faenza (RA), via San Silvestro
  • Supermercato Conad di Livorno Ferraris (VC), via saluggia (ultima apertura)

 

Ma perché i benzinai scioperano?

Chiedono il rinnovo del bonus fiscale anche per il prossimo anno  e un mercato più liberalizzato.

sciopero benzinai novembre 2011: elenco distributori e pompe aperteRoberto di Vincenzo, presidente della Fegica Cisl parla al mensile Panorama spiegando a chiare lettere il motivo di tale decisione alquanto drastica:

“…usufruiamo di un abbattimento forfettario del reddito d’imposta che complessivamente allo Stato costa 21 milioni di euro all’anno. Ci sembra uno sforzo minimo nei confronti di una categoria che anticipa circa 38 miliardi di euro di accisa. Ora c’è il rischio che questo bonus salti. Da qui la decisione dello sciopero”.

E lo stesso continua facendosi portavoce di tutti i benzinai per spiegare il motivo del caro benzina:

Ci sono innanzitutto le accise come quelle che riguardavano la guerra in Abissinia, il terremoto di Messina o il finanziamento della missione militare in Libano, che ormai sono rimaste e fanno parte integrante del prezzo. Solo quest’anno poi è stato aggiunto 1 centesimo per il fondo per lo spettacolo, 4 centesimi per l’emergenza immigrazione e solo qualche giorno fa un centesimo per le ultime alluvioni. Senza contare che le Regioni possono aumentare l’accisa regionale di altri 5 centesimi e che 12 Regioni hanno anche già sfruttato la possibilità di applicare un’Iva aggiuntiva di 2,5 centesimi”.

Il disagio è indubbio per molti, forse anche per troppe persone abituate ormai un po’ tutte ad usare anche per un piccolo spostamento l’auto, ma non mancheranno però pompe di benzina aperte, cioè le “pompe bianche” quelle che non aderiscono allo sciopero e quelle private, non collegate cioè a nessuna grande rete petrolifera per i rifornimenti.

Leggi anche

Seguici