Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Silvio Berlusconi dimissioni: videomessaggio agli italiani

di Mamma Filo

14 Novembre 2011

silvio berlusconi dimissioni: videomessaggio agli italianiIl videomessaggio di Berlusconi il giorno dopo le dimissioni.

Ieri sera, intorno alle 19.00 mentre Monti era al Quirinale, per ricevere la nomina ufficiale a Premier da parte del nostro Capo dello Stato, a sorpresa l’ ex Presidente del Consiglio parla delle sue dimissioni e delle idee per il futuro, tramite un videomessaggio.
silvio berlusconi dimissioni: videomessaggio agli italianiA quanti ieri hanno esultato per la mia uscita di scena dico con grande chiarezza che da domani raddoppierò il mio impegno nel Parlamento e nelle istituzioni per rinnovare l´Italia. Non mi arrenderò finchè non saremo riusciti ad ammodernare l´Italia, finché non saremo riusciti a liberare l´Italia dagli egoismi.
Questo è il mododi Berlusconi di reagire a coloro che sabatosera all’ annuncio delle dimissioni hanno iniziato i festeggiamenti e l’ hanno insultato e fischiato. Il cavaliere reputa il proprio gesto una grande “atto di responsabilità e generosità” verso il Paese che tanto ama.
Il suo discorso, commosso e con spunti presi dal discorso che annunciò la sua discesa in campo del 1994, pone l’ accento su vari punti,eccone alcuni:
  • mai sfiduciati “; Berlusconi sottolinea come la sua scelta di dimettersi sia stata dettata dal senso di stato e per evitare all’ Italia un ulteriore attacco dalla speculazione e non per sfiducia dal Parlamento, avendo ottenuto sia silvio berlusconi dimissioni: videomessaggio agli italianialla Camera che al Senato la fiducia.
  • amore per l’ Italia“; come al momento della discesa in campo politico, Berlusconi rinnaova l’ amore per il proprio Paese: Al credo politico del ´94 non sono mai venuto meno, fu quella una dichiarazione d´amore per l´Italia. La mia discesa in campo ha cambiato il Paese. Quell´amore e quella passione sono immutate per l´Italia “.
  • difesa della sovranità“; lanciando un messaggio alla Bce e alla coppia Francia – Germania, Berlusconi afferma che: Nessuno potrà portarci via sovranità. Siamo un grande Paese e ricorda che, nonostante sia stato costretto a fare un passo indietro per salvare l’ Italia dagli attacchi, la crisi non è iniziata in casa nostra.
  • lettera a Storace” ; tante parole, qualche frecciatina al suo ex braccio destro Fini, la speranza di rientrare in politica dalla porta principale e un bilancio sul Governo appena caduto, questi gli argomenti della lettera inviata al leader della Destra, che ritiene un alleato prezioso. Dichiara con fiducia e stima come La Destra: rappresenti una forza popolare determinante per il futuro del centrodestra e per la futura governabilità del Paese … Condivido il vostro spirito e mi auguro di riprendere insieme a voi il cammino di governo.
  • il rapporto con Monti” ; conferma di voler dare al nuovo Premier tutto l’ appoggio possibile, nell’ adempimento del proprio dovere, essendo convinto dell’ inesistenza di un’ alternativa politica al suo Governo.
  • il rapporto con Fini” ; un tema che sottolinea in modo particolare nacondendo poco il proprio rancore. Paragona il distaccamento di Fini al peccato originale, quello che ha minato irrimediabilmente un Governo ed una maggioranza che altrimenti sarebbe tranquillamente arrivata a fine mandato.
Questi i sentimenti del Premier in riferimento al ” day after “, un insieme di rancore, dispiacere e voglia di rivincita.
Ora le domande sono molte: ” Riuscirà a recuperare la fiducia del popolo italiano? Si porrà  di nuovo come leader del Pd o consentirà che avvenga l’atteso cambio generazionale? Riuscirà a ricompattare i suoi per fornire al nuovo Governo Monti, tutta l’ appoggio e la coesione necessari?”. 
Staremo a vedere, quel che è certo è che fortunatamente per i suoi sostenitori e purtroppo per i suoi nemici, non mollerà facilmente!
Sta a noi decidere come prendere la cosa, se esultare e attendere la rinascita del Pdl o esclamare: “Cavoli! Non ci siamo riusciti neanche questa volta!” 

Leggi anche

Seguici