Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Giornata dei diritti dell’infanzia: 20 Novembre

Simona

di Mamma Simona

19 Novembre 2011

Giornata dei diritti dell'infanzia: 20 Novembre20 Novembre 2011: Giornata dei diritti dell’infanzia

La Convenzione sui diritti dell’Infanzia (Convention on the Rights of the Child), approvata dalle Nazioni Unite il 20 novembre 1989 a New York, è una pietra miliare della lotta per l’affermazione dei diritti dei bambini.

Nella convenzione vengono citati i diritti fondamentali che dovrebbero essere riconosciuti e garantiti ai bambini di tutto il mondo. Questi sono il frutto del progresso di culture, società e regimi giuridici dei paesi più avanzati.

Attualmente aderiscono alla Convenzione 193 stati.

Il documento è composto da 54 articoli e due Protocolli aggiuntivi che riguardano i bambini in guerra e lo sfruttamento sessuale.

La Convenzione non è solo un documento approvato e condiviso dagli stati aderenti, ma rappresenta un vero e proprio vincolo giuridico, che impegna gli stati ad attuare i principi stabiliti nella carta, va pertanto inteso come codice di diritti.

A tutela dell’osservanza di quanto sancito nella Convenzione, è stato istituito un Comitato per i diritti dell’infanzia (chiamato anche Comitato dei dieci) che vigila circa l’attuazione dei principi tramite la promulgazione di leggi nazionali e controlla i cambiamenti sociali.

Le linee guida che costituiscono le basi dei diritti riconosciuti universalmente ai bambini sono riassumibili in 10 punti:

  • nessuna discriminazione (art. 2): i diritti hanno valenza universale e democratica senza distinzione di sesso, etnia, religione, lingua, cultura. Ogni bambino ha diritto ad un nome e ad una nazionalità.Giornata dei diritti dell'infanzia: 20 Novembre

  • diritto alle opportunità: fornite affinché ci sia uno sviluppo fisico ma anche intellettuale, morale, spirituale e sociale

  • diritto ad avere una casa, cure mediche e alimentazione adeguata

  • interesse superiore (art. 3): l’interesse, il bene del bambino ha valenza prioritaria, principio che deve essere assorbito da ogni legislatore

  • diritto ad essere accolti: con amore, ad essere protetti

  • diritto ad interventi: soccorsi di prima necessità in caso di catastrofi, guerre

  • diritto all’istruzione gratuita: ma anche a momenti ricreativi e di divertimento

  • diritto alla vita, alla sopravvivenza e allo sviluppo (art.6): gli stati si impegnano a convogliare le risorse al fine di garantire una vita sana e un conseguente sviluppo del bambino, anche tramite la cooperazione tra paesi

  • diritto alla protezione: contro maltrattamenti, violenze, crudeltà, sfruttamenti

  • tutela delle opinioni del minore (art.12): l’opinione dei bambini va ascoltata e presa in considerazione nelle decisioni che lo riguardano.

In Italia la Convenzione è stata approvata nel 1991 e dal 1997 è presente in Parlamento una Commissione per l’Infanzia e opera un Osservatorio Nazionale per l’Infanzia.

In questa giornata sono tante gli eventi organizzati per celebrare la nascita della Convenzione, garante dei diritti di tutti i fanciulli.

Leggi anche

Seguici