Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Pagamento ticket e esenzione ticket: ticket sanitari

di Mamma Filo

28 Novembre 2011

Pagamento ticket e esenzione ticket sanitari 2011Nuovi ticket sanitari: pagamento e criteri di esenzione ticket.

I nuovi Ministri sono a lavoro da pochi giorni e devono subito confrontarsi con tematiche importanti, come sta accadendo a Renato Balduzzi, neo Ministro della Salute.

A Balduzzi è toccato infatti lanciarsi nel caos ticket sanitari, lavoro non da poco.

 ticket vantaggi reddito e numero di persone  nucleo familiareIl Ministro è convinto che il sistema dei ticket vada assolutamente rivisto dalla base, puntando ad ottenere la maggior trasparenza possibile, che porterebbe all’ assegnazione di alcuni vantaggi a seconda del reddito e del numero di persone che compongo ogni nucleo familiare.

L’ idea pare sia subito piaciuta sia alle Regioni, che compagini politiche che Sindacati.

Anche per Claudio Cricelli, Presidente della Società Italiana di Medicina Generale, questa è una tematica di assoluta priorità, perchè per le famiglie dal reddito basso, la presenza del tiket potrebbe rappresentare l’ impossibilità di sottoporsi ad alcuni controlli medici.

Ovviamente le reazioni regione per regione sono differenti:

– ad esempio l’ Assessore alla Sanità della Regione Siciliana, Massimo Russo pur condividendo l’ idea di rivedere la questione dei tiket, ci tiene a ricordare come le esenzioni non debbano però andare ad intaccare, le già ristrette risorse delle casse regionali.

– L’ assessore pugliese Tommaso Fiore si pone sempre a favore della revisione vorrebbe che prima di tutto venisse ritirata la proposta di ripartizione del Fondo Sanitario presentata dall’ e x Ministro, Ferruccio Fazio, poco prima delle dimissioni. Quello che desidererebbe è una nuova proposta discussa con le Regioni, che sostituisca quella già presentata che indica come cifra divisibile tra le Regioni, Ospedale Bambin Gesù e l’Associazione dei cavalieri dell’Ordine di Malta, la cifra poco inferiore ai 109 milioni di Euro.

– Ovviamente su questo punto non tutte le Regioni sono concordi e si inasprisce ancor di più il rapporto tra Nord e Sud del Paese.

 ticket vantaggi reddito e numero di persone  nucleo familiareLa questione si basa tutta sulla ripartizione dei fondi che dovrebbero tener conto delle condizioni socio – economiche del territorio, per le Regioni del Sud mentre invece sul numero della popolazione e sulla presenza degli anziani, per le Regioni del Nord. Il Ministro ha creato un gruppo di tecnici delle Regioni per cercare di venire a capo della questione ma se le Regioni non dovessero trovare un punto d’ incontro, per il nuovo anno avrebbe validità la proposta dell’ ex Ministro Fazio.

Ma quali sono i costi dei ticket? E quali Regioni al momento ne attuano il pagamento?

italia salute e sanitàTicket sanitari: i costi sono di E. 10,00 per controlli diagnostici o le visite specialistiche e di E. 25,00 per i Codici bianchi al Pronto Soccorso. 

Queste alcune variazioni:

  • Nella Provincia di Trento viene applicato soltanto quello per i codici bianchi.
  • Sardegna: applica un ticket simbolico di E. 1,00 a tutti gli assistiti, di E. 25,00 per i codici bianche edi E. 15,00 per quelli verdi.
  • Emilia Romagna, Umbria e Toscana: attuano una rimodulazione del ticket, presentata unitamente,  a seconda del reddito sia per le prestazioni specialistiche che per l’ acquisto dei farmaci.
  • Lombardia: il ticket viene applicato a seconda del valore della prestazione medica, sono esenti quelle al di sotto dei E. 5,00 mentre corrisponderà al 30 % del valore per quelli al di sopra dei E. 5,00.
  • Abbruzzo: pagano un ticket di E. 10,00 solo le famiglie che superano i E. 36151,00 di reddito annuo.
  • Marche: l’ idea iniziale, però bocciata dal Governo, era quella di variare l’ entità del ticket a seconda del reddito, infine hanno introdotto quello di E. 10,00.
  • Veneto: divide i ticket in due costi, E. 5,00 per le famiglie con reddito inferiore ai E. 29000,00 e E. 10,00 per chi li supera.
  • Piemonte: parte dai ticket fissi più bassi per poi aumentarli proporzionalmente a seconda della prescrizione.
  • Friuli Venezia Giulia: attua il pagamento di E. 10,00 per le visite diagnostiche e di E. 25,00 per i codici bianchi al Pronto Soccorso.

Leggi anche

Seguici