Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Spese di natale: tredicesime in calo e bollette in aumento

di Mamma Filo

28 Novembre 2011

Spese di natale: tredicesime in calo e bollette in aumentoSpese di Natale: Natale povero.
La tredicesima mensilità: le tredicesime subiranno gli effetti della crisi economica?
<<Non toccateci le tredicesime!>>
Questo ovviamente è il desiderio di tutti gli italiani, anche se però sembra che per la prima volta in 20 anni, le tredicesime subiranno un calo del 2.2 %. 
Se fosse vero, questo calo peserebbe non poco sulle famiglie italiane, che dopo aver usato l’ 80 % della tredicesima per sopperire alle spese di  affitti, tasse attuali o rate per quelle passate, mutui, bollette e quant’ altro potrebbero togliersi qualche piccolo sfizio, solo col restante 20 %.
Spese di natale: tredicesime in calo e bollette in aumentoSembra infatti, che oltre al calo delle tredicesime, quello che purtroppo ci porterà a un Natale meno ricco è l’ aumento sostanziale delle bollette.
La Confartigianato ha stimato infatti quanto, soprattutto la spesa delle utenze del gas, incida negativamente sul bilancio familiare; pensate infatti che ognuna delle nostre famiglie paga solo per il gas circa E. 2458,00 l’ anno, spesa che l’ aumento del costo del petrolio ha contribuito a far lievitare.
Come spesso accade però ovviamente i costi delle bollette italiane registrano una percentuale maggiore rispetto a quelle  del resto dell’ Europa … come se potessimo permettercelo!
Ecco alcuni esempi di variazioni nell’ ultimo anno:
Gas: in Italia è aumentato del 12,2 % e nel resto dell’ Europa intorno al 10,1 %;
Carburante e lubrificanti: in Italia è aumentato del 17,4 % e nel resto d’ Europa del 14,1 %;
Trasporti: in Italia è aumentato 7,7 % e nel resto dell’ Europa del 4,5 %.
I Presidenti di Adusbef ( Associazione difesa consumatori ed utenti bancari, finanziari ed assicurativi ) e di Confartigianato pregano il nuovo Governo di non attuare l’ aumento dell’ Iva e il ritorno del pagamento dell’ Ici sulla prima casa, che non contribuirebbero solo ad impoverire il Natale degli italiani ( durante il quale si presume che 3 famiglie su 4 saranno costrette a ridimensionare a causa della crisi le spese )  ma purtroppo tutto l’ anno. Spese di natale: tredicesime in calo e bollette in aumento
Le tredicesime di quest’ anno saranno così suddivise: 10,2 miliardi di Euro per i pensionati ( con un abbassamento dell’ 1,92 % ), 15,6 miliardi di Euro per i dipendenti privati nel settore del terziario, dell’ industria e dell’ agricoltura ( con un abbassamento del 3,1 % ) e di 9,2 miliardi di Euro pei i dipendenti pubblici ( con un abbassamento dell’ 1,07 % ).
Quello a cui ci prepariamo sarà quindi, nonostante lo slittamento a Giugno del 2012 del versamento Irpef, un Natale parsimonioso al quale i commercianti si preparano con campagne pubblicitarie e promozioni straordinarie.
Non ci si aspetta dunque la corsa ai regali purtroppo e anche il settore tecnologico molto in voga negli ultimi anni, subirà un cambiamento delle vendite; a cellulari, macchine fotografiche o computer verranno preferiti apparecchi utili alla preparazione in casa dei cibi, altro segnale che qualcosa sta cambiando.
Ma del resto, come potremmo permetterci l’ ultimo gioiellino tecnologico, se nel nostro carrello iniziano a diminuire anche cose basilari come pasta e carne e aumenta solo lo spazio vuoto?

Leggi anche

Seguici