Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Regali di natale solidali: Unicef

di Mamma Filo

17 Dicembre 2011

regali di natale solidali: unicefIl Natale “commerciale” è praticato da chiunque, tutti acquistano e scambiano doni, infatti a Natale si sa che, al di là dello spirito religioso della festa, c’è sempre lo scambio dei regali!
Purtroppo per molti, a causa del costo della vita sempre più alto, la lista dei regali ogni anno si accorcia sempre più! Tuttavia per chi si cerca sempre di non far mancare mai i doni? Per i nostri figli ovviamente! E proprio per questo motivo vorrei condividere con voi una mia piccola tradizione di Natale.
Da qualche anno, anche da prima di diventare mamma, in occasione delle feste di Natale scelgo per i consueti scambi di doni, i prodotti Unicef; ed ora avendo per il secondo Natale un piccolo gnometto in giro per casa, lo faccio ancora più volentieri!
  • Ma l’ Unicef, che tutti conosciamo, cos’ è, attraverso quali risorse si finanzia e come vengono usati i fondi a sua disposizione?
regali di natale solidali: unicefL’ UNICEF, abbreviazione di Fondo delle Nazioni Unite per l’Infanzia, ha il compito di tutelare i diritti di bambini, bambine ed adolescenti e puntare sempre ad un maggior miglioramento delle loro condizioni di vita. Così come il resto dell’ Organizzazione, anche il Comitato Italiano dell’ Unicef, prende ispirazione dalla Convenzione sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza e dagli Obiettivi di Sviluppo del Millennio.
Quello che contraddistingue l’ Unicef è il riuscire ad essere al tempo stesso una ONG ( Organizzazione non governativa ) e la rappresentanza di un programma inter – governativo delle Nazioni Unite; essendo una ONG l’ Unicef può usufruire anche dell’ appellativo di Onlus ( Organizzazione non lucrativa di utilità sociale ).
  • Chi e come sostiene quest’ associazione?
– Amici dell’ Unicef: è un programma attraverso il quale si può contribuire alle loro iniziative con una regali di natale solidali: unicefdonazione periodica; che permette di poter ricorrere a delle risorse fisse.
– Orchidea dell’ Unicef e la Pigotta: ogni anno in coincidenza con la festa dei Nonni, in moltissime piazze italiane, vengono raccolti fondi attraverso la vendita dell’ Orchidea per i bambini; mentre invece lafamosa bambola di pezza negli anni ha contribuito a garantire la presenza di aiuti salva – vita per un milione di bambini al di sottodei 5 anni.
– Lasciti testamentari: questa è ovviamente un’ entrata variabile di anno in anno sia per entità di donazione sia per i tempi di acquisizione.
Pensate che nel 2008, la semplice donazione di un medico di origine polacca, ha portato alle casse dell’ Unicef 5 milioni di Euro. Che gran cuore … oltre al portafoglio!
– Aziende per l’ Unicef: possono dimostrare il loro supporto sia con il finanziamento di quote del bilancio che usufruire dei Prodotti Unicef per se, i propri dipendenti o fornitori. Ed è tutto ovviamente deducibile dalle tasse.
regali di natale solidali: unicef
– I Grandi donatori: possono grazie alle loro possibilità, arrivare a finanziare per intero un progetto, sul quale verranno ovviamente informati tempisticamente o potranno andare direttamente sul posto per valutare i progressi raggiunti grazie al loro contributo.
– I donatori privati: in Italia sono oltre 2 milioni di persone quelle che proporzionalmente alle proprie possibilià, sostengono i progetti del Comitato Italiano per l’ Unicef, che non ricevendo finanziamenti sistematici dal Governo o dall’ Onu, basa tutta la propria attività sullesingole donazioni.
Prodotti dell’ Unicef: comprende una vasta gamma di articoli, regali di natale solidali: unicefai quali possiamo arrivare attraverso il catalogo Unicef ( consultabile on line, nelle sedi Unicef o in Uffici Postali o Supermercati che aderiscono alle iniziative ).
– I contributi finanziabili: servono per coprire le spese che il Comiato italiano deve affrontare nella gestione delle diverse attività.
  • Come vengono gestiti i fondi accumulati?

Quante volte ci chiediamo che fine facciano le nostre donazioni? Le cose da fare in un’ Organizzazione come quella dell’ Unicef  sono molte ma sulla gestione del danaro raccolto c’è massima trasparenza, ciò a vantaggio del donatore.
L’ Unicef investe così ogni nostro singolo Euro, su ogni spesa:
70 centesimi vengono utilizzati per i Programmi in Italia e nel mondo,
23 centesimi vengono investiti nelle nuove raccolte fondi
e i rimanenti 7 centesimi vengono utilizzati per coprire i costi gestionali.
  • Come si fa ad acquistare i prodotti Unicef?
Bastano pochi clic! Accedete al sito www.unicef.it, cliccate sulla scritta Prodotti Unicef , “ vi troverete davanti ad una vasta scelta di oggetti;regali di natale solidali: unicef da prezzi accessibili a regali più costosi potrete trovare di tutto: agende e calendari, cd, libri, candele profumate, giochi per bambini, oggetti per lui, per lei e per la casa, palloni, portachiavi, tazze, addobbi natalizi, carta da regalo e bigliettini. Insomma c’è proprio tutto quello che potrebbe accontare i gusti di amici e familiari!
Se l’ ordine on line non vi convince o avete paura di sbagliare qualcosa, potete sempre contattare il numero verde 767655 ed effettuare il vostro ordine telefonicamente. Dopo pochi giorni riceverete a casa il pacco con tutto l’ orrente per i vostri regali!
Ovviamente l’ Unicef non è l’ unica Organizzazione nel panorama italiano e mondiale che con serietà e professionalità offre la possibilità di contribuire ai propri progetti con questo tipo di prodotti, sono molte e possiamo liberamente scegliere quella più ” adatta ” a noi.
Non so se sono riuscita a farvi apprezzare la mia piccola tradizione di Natale, ma qualunque sia la vostra scelta spieghiamo ai bambini quello che ci accade intorno; approfittiamo dell’ aria natalia e rendiamoli partecipi della fortuna che hanno nell’ avere quello che per molti loro coetanei è solo un miragio.
Scegliamo, o se i nostri figli sono già più grandi facciamolo con loro, l’ Organizzazione che in noi suscita quella sensazione di speranza che ci permette di partecipare nel nostro piccolo a qualcosa di GRANDE! E per una volta spendere del denaro, non ci farà poi sentire tanto in colpa!

Leggi anche

Seguici