Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Protesi Pip: il Codacons lancia una class action e un esposto a 104 Procure

Federica Federico

di Federica Federico

27 Dicembre 2011

pip protesi al senoIn Italia non esiste un registro degli impianti protesici: le protesi mammarie impiantate alle donne che hanno effettuato un intervento di mastoplastica additiva o ricostruttiva non sono, cioè, registrate, monitorate e mappate.

Ogni donna portatrice di protesi dovrebbe detenere una certificazione che attesti il modello e la marca dell’impianto, nonché la data di collocazione dello stesso. Tutte le protesi dovrebbero essere accompagnate da tale valida ed indispensabile documentazione ed essa dovrebbe essere rimessa nelle mani della paziente subito dopo l’operazione.

Tuttavia molte donne non conoscono la provenienza delle protesi che indossano.

Il peso della mancanza di un registro protesico oggi, a fronte dello scandalo delle protesi Pip, si fa pesante.

Quante pazienti italiane indossano protesi Pip?

Secondo le stime il numero delle donne con impianti Pip si aggirerebbe intorno alle 4.300. Questa cifra, però, non convince il Codacons che ritiene plausibile che il numero degli impianti possa essere maggiore. Sul sito del Codaco9ns capeggia una notizia, quale esempio a supporto della teoria appena illustrata: l’Istituto Tumori di Milano sin dal 2007 avrebbe utilizzato unicamente tali protesi mammarie per le operazioni al seno.

Sulla scorta delle sue indagini il Codacons prepara un esposto  da presentare a 104 diverse procure italiane con lo scopo di ottenere un accertamento delle responsabilità per i reati di lesioni gravissime, frode in commercio e produzione e vendita di prodotti pericolosi.

Viene inoltre lanciata una class action alla quale potranno aderire tutte le pazienti a cui sono state impiantate  protesi Pip.

Nella fattispecie la richiesta di risarcimento è di 5 mila euro. Tale cifra – lo sa chi pratica la buona chirurgia estetica – può bastare ad affrontare un intervento di qualità che ha costio variabili tra i 5 mila e i 7\8 mila euro.

Per approfondimenti: www.codacons.it

Leggi anche

Seguici