Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Favole per bambini, disegni da colorare: Il brutto anatroccolo

di la matita di Gianna

10 Gennaio 2012

brutto anatroccolo disegniIl brutto anatroccolo: fiaba di Hans Christian Andersen età dai 24 mesi in poi
Era un giorno d’estate, il grano era bello giallo e l’avena verde.
In un posticino selvaggio ed esposto al sole, c’era un’anatra con il suo nido. Attendeva che i suoi anatroccoli venissero al mondo ed ecco che una dopo l’altra, le uova iniziarono a scricchiolare. Rimase un solo uovo che non si era ancora schiuso. Mamma anatra continuò a covarlo ed ecco che finalmente anche l’ultimo anatroccolo venne alla luce. Fiaba di Hans Christian Andersen età dai 24 mesi in poi
Il piccolo era molto grande e brutto rispetto ai suoi fratellini. Mamma anatra amava il piccolo anatroccolo alla stessa maniera dei fratellini; ma il povero anatroccolo veniva costantemente preso in giro da tutte le altre anatre. Tutti lo cacciavano e persino i suoi fratellini non erano gentili con lui. Stanco e triste il brutto anatroccolo decise di scappare via; si ritrovò in una palude abitata da anatre selvatiche, dove  trascorse la notte.Fiaba di Hans Christian Andersen età dai 24 mesi in poi
Al mattino si udirono dei colpi di fucili; c’era caccia grossa e tutte le anatre iniziarono a scappare. Spaventato il povero anatroccolo si ritrovò di nuovo solo e decise di lasciare la palude; girovagò a lungo continuando ad essere disprezzato per la sua bruttezza, da tutti gli animali che incontrava.
Giunse l’autunno  e l’anatroccolo era ormai esausto dal freddo. Notò uscire da un cespuglio uno stormo di uccelli bellissimi; erano di un bianco lucente e con dei lunghi colli. L’anatroccolo non sapeva che uccelli fossero ma li contemplò per molto tempo. Fiaba di Hans Christian Andersen età dai 24 mesi in poi
Il duro inverno lasciò il posto ad una fresca primavera e l’anatroccolo continuava il suo girovagare senza meta. Si ritrovò in un posto bellissimo e dinnanzi a lui c’erano 3 splendidi uccelli, gli stessi che aveva ammirato a lungo lo scorso autunno; erano cigni. Desiderava tanto nuotare con loro e fu così che si tuffò nell’acqua. Il brutto anatroccolo rimase sorpreso quando i cigni, invece di cacciarlo gli diedero il benvenuto e lo accolsero tra di loro. Fiaba di Hans Christian Andersen età dai 24 mesi in poi
Il brutto anatroccolo vide la propria immagine riflessa nell’acqua e con gran stupore si accorse che non era più un brutto e goffo uccello grigio ma che anche lui era un cigno. Finalmente il brutto anatroccolo era contento e poté godersi la sua felicità.
Morale: questa fiaba allegorica vuole insegnare ai bambini l’importanza della auto stima e della  accettazione di se stessi.

Testo redatto da mamma Giò, immagini della Matita di Gianna

Per il tuo bambino favole in formato digitale, clicca su Cappuccetto Rosso per acquistare direttamente in App Store ecco il link: http://itunes.apple.com/it/app/cappuccetto-rosso-for-ipad/id488490009

 

 

Leggi anche

Seguici