Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Capodanno 2012 botti e fuochi pirotecnici: pericolo feriti, mutilati e morti

Simona

di Mamma Simona

31 Dicembre 2011

Capodanno 2012: botti e fuochi pirotecnici pericolo feriti, mutilati e mortiCapodanno: rischi e pericoli botti

Nonostante i provvedimenti di restrizione adottati da alcune amministrazioni comunali, che prevedono il divieto di utilizzo dei botti o l’autorizzazione in una stabilita fascia oraria, salutare l’arrivo del nuovo anno con fuochi d’artificio e petardi è una tradizione fortemente radicata in Italia.

Ci si dimentica, purtroppo, che l’uso improprio dei botti o, peggio ancora, l’utilizzo di materiale pirotecnico venduto illegalmente e dunque di dubbia idoneità, è ogni anno causa di gravi infortuni, alcuni dei quali mortali.

Una giusta attenzione va posta durante l’acquisto e successivamente con l’accensione dei prodotti, ricordandosi che si tratta di materiale pericoloso.

Qualsiasi fuoco, da quello spettacolare pirotecnico al petardo, che troppo spesso si trova in mano a ragazzini non coscienti della sua pericolosità, non è mai completamente sicuro; il rischio di incidente esiste e non va sottovalutato.

Il pericolo aumenta esponenzialmente in presenza di prodotti illegali, confezionati magari artigianalmente in laboratori improvvisati, in assenza di controlli che garantiscano una minima sicurezza.

Il mercato illegale è molto diffuso, a prezzi concorrenziali si trova merce che dovrebbe realizzare spettacoli di luce d’effetto ma che in realtà nasconde vere e proprie bombe in grado di causare nei soggetti che le usano o in coloro che si trovano in zona scoppio, mutilazioni o la perdita di vita.

In generale i “fuochi” si dividono in 3 classi:

  • fuochi d’artificio professionali, utilizzati da personale specializzato, i fochini (in alcune regioni chiamati anche fochisti), in possesso si una licenza rilasciata dalla Polizia di Stato ovvero porto d’armi o botti fuochi pericolo feriti,mutilati e morti autorizzazione. L’acquisto e lo stoccaggio vanno denunciati e possono essere utilizzati solo previe autorizzazioni

  • prodotti pirotecnici con giochi di luci, scoppi e colori. I venditori devono essere autorizzati dal Prefetto, gli acquirenti devono essere maggiorenni. Il loro possesso deve essere denunciato.

  • merce di libera vendita, si tratta di fuochi d’artificio di piccola portata per lo più petardi o simili. I commercianti devono possedere una licenza apposita di vendita e gli acquirenti devono avere almeno 14 anni

Ai prodotti in vendita deve essere annessa un’etichetta, o spiegazione del prodotto, in cui si riporti l’autorizzazione al commercio (provvedimento del Ministero dell’Interno), la denominazione del prodotto, l’azienda produttrice e il paese in cui vengono confezionati, la classificazione del prodotto, le caratteristiche, le modalità di uso.

La data di scadenza riportata sulla confezione si riferisce al prodotto integro, ben conservato in un luogo asciutto lontano da umidità, che rischia di alterare il prodotto.botti e fuochi di capodanno legali e illegali

I prodotti devono riportare l’autorizzazione del Ministero, altrimenti si tratta di prodotti illegali. A tal proposito si ricorda che l’acquisto di fuochi illegali è punito con pena detentiva da 3 a 12 anni. La ragione di tale conseguenza penale risiede nel potenziale di pericolosità.

I prodotti vanno custoditi con cautela, lontano da fonti di calore, trasportati in un contenitore e non in tasca o in borsa, dove potrebbero accendersi per “sfregamento”.

I botti vanno tenuti lontani dai bambini, da loro non devono essere maneggiati e un adulto deve sempre vigilare perché ciò non accada.

Le mutilazioni di dita di bambini che maneggiavano botti è una costante che si ripete ogni anno.

Meglio non indossare indumenti con tessuti sintetici che sono facilmente infiammabili e utilizzare i fuochi sempre in luoghi aperti e poco popolosi, lontano da abitazioni e caseggiati.

Se il fuoco non si è acceso o non è scoppiato, non tentare di riaccenderlo ma cercare di limitare le conseguenze di un’esplosione inaspettata, rendendo impossibile la detonazione (per esempio mettendolo sotto terra). I fuochi inesplosi non vanno raccolti da terra, è estremamente pericoloso.

2012 botti fuochi pericolo feriti e mutilatiPer chi ha animali domestici a casa, occorre tenere presente il grande rischio che corrono in concomitanza con l’esplosione dei botti. Molti sono letteralmente spaventati a morte, lo stress è molto alto, al punto tale da causare attacchi di cuore in molti casi fatali. Basti pensare che ogni anno sono 5000 gli animali domestici e selvatici che muoiono a causa dello stress da botti.

Alcuni piccoli accorgimenti possono limitare i danni:

  • Se sappiamo che il nostro compagno a 4 zampe si spaventa molto per i botti, possiamo chiedere consiglio al veterinario che valuterà l’ipotesi di un possibile farmaco calmante o addirittura dal leggero effetto anestetico; a maggior ragione se l’animale ha problemi al cuore o è anziano.

  • Se l’animale è solito vivere all’esterno, in un giardino o simile, meglio ricoverarlo in un ambiente protetto a lui famigliare (la casa del proprietario) per la sera di Capodanno. In nessun caso lasciarlo legato a corda o catena perché potrebbe strozzarsi nel tentativo di scappare, preso dal panico.

  • Sarebbe auspicabile non lasciare da solo l’animale, di modo che possa trovare protezione vicino all’amico a due zampe. In alternativa radio e televisione accesa confondono i rumori dei botti.

Non scordiamoci mai la pericolosità dei botti, maneggiandoli con cura e acquistando prodotti autorizzati!

Leggi anche

Seguici