Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Tiralatte:i diversi modelli

Angelica

di Mamma Angelica

14 Luglio 2010

Il latte materno è il migliore alimento che possiamo dare al nostro bambino, lo protegge dalle infezioni e lo fa crescere forte e sano.

Purtroppo ci sono delle situazioni in cui ci è davvero impossibile offrire il seno al nostro cucciolo, come nel caso di parti prematuri , se la mamma deve tornare al lavoro o se il bambino ha qualche difficoltà ad attaccarsi al seno.

Come fare?

Un valido aiuto ci arriva dal tiralatte che consente di estrarre il latte e conservarlo fino al momento di darlo al piccolo.

In commercio se ne trovano diversi modelli, adatti a tutte le esigenze delle mamme.

I tiralatte manuali sono adatti alle mamme che ne devono fare un uso saltuario , sono piccoli,comodi da trasportare ed economici.

I tiralatte a siringa aspirano il latte facendo scorrere delicatamente un cilindro di vetro su un pistone che funziona da imbuto per raccogliere il latte.

Il tiralatte a palla è dotato di una specie di imbuto da attaccare al seno,un serbatoio e la palla aspirante da premere per far uscire il latte.

Io ho usato quest’ultimo e devo dire che non mi sono trovata male. Certo,come tutti i tiralatte manuali era un po’ faticoso,ma una volta che ci ho preso la mano riuscivo a tirare il latte che mi serviva in pochi minuti.

I tiralatte elettrici sono consigliati alle mamme che hanno un bisogno costante di estrarsi il latte.

Costano molto di più dei tiralatte manuali, ma è anche possibile affittarli in farmacia. Sono comodi perché riducono la fatica al minimo, basta regolarli a seconda delle nostre necessità, sedersi appoggiare la coppa sul seno ed azionare l’interruttore, alcuni sono anche dotati di batteria, quindi è possibile usarli anche fuori casa.

Ne esistono anche dei modelli dotati di una doppia coppa che non solo consentono di estrarre il latte ancora più velocemente, ma  sono molto comodi per le mamme di gemelli.

Come e per quanto tempo si può conservare il latte una volta tirato?

-A temperatura ambiente, consumandolo massimo entro  8-10 ore, oppure entro 4 ore se fa caldo.

-In frigorifero consumandolo  entro 48 ore.

-Nel congelatore dove si conserva per circa 3 mesi.

Il latte,una volta scongelato,va consumato entro 48 ore,può essere riposto in frigorifero,ma non si deve ricongelare in nessun caso.

Per scongelare o scaldare il latte è consigliabile usare esclusivamente il metodo ” a bagnomaria ”.

Prima di usare un tiralatte è importante detergersi bene il seno, fare degli impacchi caldi sul seno per facilitare l’estrazione del latte e soprattutto sterilizzare tutte le parti che vanno a contatto col seno bollendole in acqua calda per pochi minuti.

Usare un tiralatte non è difficile, anche se all’inizio ci può sembrare complicato, basteranno poche volte per estrarre il latte in modo ottimale.

Leggi anche

Seguici