Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Liberalizzazioni taxi, i tassisti in rivolta

Maria Corbisiero

di Maria Corbisiero

12 Gennaio 2012

sciopero tassistiI tassisti hanno annunciato lo sciopero totale per il 23 gennaio 2011.

La decisione unanime è stata annunciata ieri, dopo l’ incontro svoltosi a Bologna, al quale hanno partecipato tutte le sigle sindacali (in totale sono 19) della suddetta categoria che, in vista della prossima riunione, fissata per lunedì 16 al Circo Massimo di Roma, minacciano una vera e propria guerra contro un provvedimento da loro stesso definito “orrore”.

Il nuovo decreto sulle liberalizzazioni (politica economica che tende ad eliminare i vincoli legislativi posti al funzionamento del mercato), attualmente in stato di bozza e in via di definizione, prevede infatti un aumento delle licenze, compensi una tantum per i tassisti, un rilascio di più licenze a un solo operatore, libertà nel fissare le tariffe, flessibilità di orari e  licenze part-time.

sciopero taxiMa gli attuali titolari dei taxi non ci stanno!

Favorevoli, invece a questo tipo di provvedimento, le associazioni dei consumatori nelle vesti dell’ Adoc e del Codacons. Quest’ultimo minaccia a sua volta una lotta legale contro la categoria dei tassisti in previsione dei danni che potranno subire i consumatori durante la giornata di sciopero:

“ La liberalizzazione nel settore dei taxi è un provvedimento atteso da decenni, che può realmente portare benefici non solo agli utenti, ma anche agli stessi tassisti, vista la possibilità di licenze compensative assegnate peraltro gratuitamente. I tassisti  sono avvisati: in caso di blocchi stradali e danni agli utenti in occasione dello sciopero del 23, non esiteremo a presentare una raffica di denunce in procura”. 

Leggi anche

Seguici