Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Vigile ucciso a Milano: arrestato il colpevole era in Ungheria

Maria Corbisiero

di Maria Corbisiero

16 Gennaio 2012

È stato catturato il presunto colpevole dell’assassinio del vigile urbano Niccolò Savarino, anche se sono ancora in corso gli accertamenti che ne dovranno appurare l’identità e confermare la colpevolezza.

È accaduto in Ungheria. L’uomo, di origine serbo-croata, era stato fermato al valico della frontiera tra Ungheria e Serbia (si sospetta volesse fuggire in Sudamerica), in una cittadina chiamata Kelebia, per un controllo. Nonostante abbia presentato alla polizia ungherese delle false generalità, una pronta e tempestiva diramazione del mandato di arresto europeo ha permesso agli agenti della polizia ungherese di catturarlo.

Goico Jovanovic, questo il nome del 24enne arrestato, ma le sue generalità devono ancora essere confermate, che dovrà rispondere dell’accusa, mossa dalla Procura di Milano, di omicidio aggravato e resistenza a pubblico ufficiale.

Infatti alcune immagini di una telecamera Atm della zona in cui è avvenuta la tragedia – ricordiamo il tragico evento di giovedì 12 quando il vigile Niccolò Savarino, nel tentativo di intimare l’alt al guidatore di un suv, è stato travolto e trascinato per più di 200 metri lungo la strada che porta al parcheggio della stazione Bovisa – sono state prelevate e visionate dai tecnici delle forze dell’ordine, permettendo così di tracciarne un identikit che, unito ad alcune testimonianze, hanno permesso di giungere alla cattura del sospettato.

Ora si attendono i dovuti riscontri e le conferme sull’uomo in stato di fermo, anche perché non si esclude la presenza di eventuali complici.

Leggi anche

Seguici