Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Costa Concordia naufragio: una bambina e suo padre dispersi

Maria Corbisiero

di Maria Corbisiero

18 Gennaio 2012

bimba 5 anni dispersaDayana Arlotti con i suoi 5 anni è la più piccola tra i dispersi (non vogliamo chiamarla ancora vittima) della Costa Concordia, il cui naufragio è ampiamente descritto nelle principali testate giornalistiche degli ultimi giorni.

Si trovava su quella nave assieme al papà 37enne Williams Arlotti, che a tutt’ oggi risulta ancora disperso, e alla compagna dell’uomo, Michela Maroncelli, scampata al disastro e oggi rinchiusa in un doloroso silenzio nella sua casa dove i suoi genitori tentano di confortarla e proteggerla da un incubo e dai suoi stessi sensi di colpa.

La donna 32enne infatti ha raccontato alla cugina del compagno, Sabrina Ottaviani, resasi poi portavoce di tale testimonianza nei confronti della stampa, di aver visto scivolare in acqua la bambina e l’uomo e vederli così scomparire nella più totale oscurità e nel più assoluto dei silenzi.

Sabrina ha così riportato i fatti:

bimba 5 anni dispersa“Dayana, suo papà e Michela erano salvi, erano riusciti a raggiungere il punto della nave dal quale calavano le scialuppe, ma qualcuno dell’ equipaggio ha detto loro di spostarsi in un altro luogo di ritrovo e durante il tragitto la piccola e il padre sono scomparsi”.

Ed è proprio durante lo spostamento, mentre attraversavano uno dei corridoi, che Michela ha assistito alla scomparsa dei propri cari. In un primo momento è riuscita a percepire le loro voi, poi il silenzio.

Purtroppo più passa il tempo, maggiore è lo sconforto e la mancata speranza nel ritrovare quel piccolo angelo vivo, ancora felice di poter sorridere e mostrare il suo vestito colorato, quell’ abito così elegante che tanto desiderava indossare alla prima serata di gala e che la madre Susy Albertini, adesso chiaramente disperata, le aveva tanto premurosamente preparato in valigia.

Leggi anche

Seguici