Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Melania Rea: prima udienza del processo, Salvatore Parolisi ha ucciso la moglie senza complici

Federica Federico

di Federica Federico

27 Gennaio 2012

melania rea omicidioIl processo per l’omicidio di Melania Rea prenderà il via giorno 27 febbraio 2012, è questa la data indicata per la prima udienza.

Sul banco degli imputati side un uomo solo: Salvatore Parolisi. A lui, marito della vittima e padre della piccolissima Vittoria, che adesso ha poco più di due anni, è attribuita tutta la responsabilità del brutale ed efferato omicidio di Melania.

1000 sono le pagine del faldone che contiene e racchiude i passaggi della lunga indagine condotta sul Caso Rea e che adesso è pronto ad essere aperto per l’approfondimento giudiziale.

Il processo per l’omicidio di Melania Rea  La procura ha domandato il “giudizio immediato”, il Gip ha accolto tale richiesta.
Cos’è il giudizio immediato e perché tale istanza della Procura è stata accettata dal Giudice per le indagini preliminari?
DELITTO E O CASTIGO melania reaIl giudizio immediato contrae (accorciandoli) i tempi del processo perché bypassa l’udienza preliminare.
L’udienza preliminare serve a “rivisitare l’impianto accusatorio” e valutare, sulla base di esso, se si possa o meno procedere in giudizio. Ciò posto, in una massima esemplificazione (volta a comprendere lo scopo ultimo del giudizio immediato ed il suo effetto sui tempi processuali), diremmo che il giudizio immediato può essere domandato quando in sostanza è inutile e non proficua tale complessiva valutazione dell’impianto accusatorio perché esistono uno o più elementi univoci capaci di avvalorarlo senza bisogno di essere riconsiderati. Nel caso di specie il Gip ha ritenuto che l’impianto accusatorio costruito dalla Procura fosse congruente e verosimile; ha quindi ammesso immediatamente che si procedesse in giudizio saltando l’udienza preliminare. Gli avvocati della difesa, probabilmente, avrebbero per parte loro gradito il rito ordinario ed il passaggio per l’udienza preliminare.

In realtà è vero che il quadro disegnato dalla Procura è verosimile, ma è pur vero che l’anello che si stringe intorno a salvatore è per molti aspetti costruito su probabilità ed indizi. Di fatto manca la pistola fumante o la prova regina, ci sono, piuttosto, una serie di elementi indiziari che convergono su Parolisi in modo piuttosto univoco e coordinato.

Cosa sostiene in sintesi l’accusa?
1.    Parolisi ha ucciso la moglie da solo e senza complici, lo proverebbe il Dna nella bocca di Melania e l’atteggiamento del corpo al momento del ritrovamento;
2.    La famiglia Rea non sarebbe mai andata alle altalene di Pianoro di Colle San Marco;
3.    I telefonini di Melania e Salvatore disegnerebbero un percorso più compatibile con Ripe di Civitella che non col Pianoro;
4.    Salvatore avrebbe agito da solo, in un moto di impeto e stretto in un imbuto sentimentale ed emozionale, pressato tra moglie ed amante.

Visto con gli occhi dell’uomo medio, di media intelligenza e raziocino, il movente passionale appare come flebile, se non incomprensibile. melania triangolo amorosoEbbene nessun movente è forte o debole, ogni omicidio è un atto insensato, insano ed assurdo chi lo compie soffre sempre di una deviazione violenta non giustificabile né comprensibile e nella considerazione del movente va valutata la soggettività dell’assassino, il suo livello socioculturale, la sua intelligenza e le sue personali capacità di pensiero e di espressione di esso.

Parolisi, ove fosse di fatto lui l’assassino, oggettivamente potrebbe essersi trovato compresso tra la moglie e l’amante, tra le menzogne dette all’una e le promesse fatte all’altra, tra la famiglia e il lavoro, laddove la relazione con la giovane soldatessa poteva “sminuire” la sua professionalità. Ed ulteriore “ira” nell’animo del Parolisi potrebbe essere nata dal pregiudizio economico che di fatto avrebbe secondo lui sofferto a seguito di un divorzio.

Non pare invece sorretta da riscontri giudiziari la pista del “segreto inconfessabile” che in un primo momento parve essere elemento e parte del movente.

Leggi anche

Seguici