Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Costa Concordia: gadget all’asta su eBay e foto ricordo del relitto

Maria Corbisiero

di Maria Corbisiero

02 Febbraio 2012

concordia naufragioI grandi disastri, le immani tragedie suscitano sempre molto interesse sia da parte dei media che da parte degli utenti.

I primi pensieri vanno sicuramente alle vittime di tali vicende, ai familiari che hanno perso i propri cari e a coloro che, benché siano riusciti a salvarsi, porteranno, dentro di loro, i segni indelebili del disastro.

Ma cosa succede dopo? Quando l’interesse appartenente alla cronaca va man mano scemando?

Cominciano a “spuntare” i curiosi, quelli che, con fotocamere e telefonini alla mani, vogliono poter dire: “Io c’ero!”

Ed è ciò che sta accadendo a quasi venti giorni dal naufragio che ha come protagonista la Costa Concordia.

concordia naufragioArenatasi il la notte del 13 gennaio di fronte l’isola del Giglio (GR), questa gigantesca imbarcazione ora giace lì, nel porto, riversa su di un fianco.

Ammettiamolo! Non è certo uno spettacolo che può essere visto tutti i giorni!

Forse avranno pensato proprio questo tutte le persone che, come in un vero e proprio pellegrinaggio, si sono recate sull’isola per testimoniare, anzi farsi testimoni, di questo spettacolo unico, come solo una nave da crociera inclinata di 90° può esserlo.

In molti hanno gridato allo scandalo, in molto li hanno accusati di macabro turismo (e pensare che gli abitanti del Giglio temono un calo proprio in quel settore) ma questo non li ha di certo fermati.

Condannarli o ammirarli? Accusarli o giustificarli?

Sono opinioni alquanto soggettive che ognuno è sicuramente libero di esprimere.

concordia naufragioFatto sta che numerosi sono anche gli acquirenti che, negli ultimi giorni, stanno partecipando alle aste on-line di Ebay, uno dei più noti siti di e-commerce, dedicate proprio alla nave da crociera Concordia.

Il cappello da marinaio, il modellino della nave, gettoni del casinò, magliette con la scritta Costa Crociere che, magari, prima non interessavano molto, ma che sono diventati richiestissimi dopo il naufragio.

E ancora, oggetti realizzati appositamente, come la tazza che riporta l’immagine della nave (venduta a 59,90), la maglietta con l’ormai memorabile frase di comando che De Gregorio rivolse a Schettino la notte del 13 gennaio.

concordia naufragioMa non solo!

Dei veri e propri reportage fotografici del relitto, visto sia dall’esterno che dall’interno, le prima pagine dei maggiori quotidiani che riportavano la notizia il giorno seguente al naufragio ed infine, la vera chicca, il menù della cena di gala con tanto di piantina della nave, Cruise Card, cartoncino saluto e cartoncino ristorante.

Leggi anche

Seguici