Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Sciopero benzinai: rinviata la serrata dei distributori di benzina causa maltempo

Licia

di Mamma Licia

09 Febbraio 2012

Sciopero benzinai: rinviata la serata dei distributori di benzina causa maltempoSi sarebbe dovuta tenere il 7 febbraio scorso, a Roma, l’Assemblea Nazionale Unitaria dei gestori carburanti durante la quale si sarebbero dovute precisare le modalità ed i tempi del già annunciato da tempo sciopero dei benzinai, ma il Coordinamento Nazionale Unitario di Faib Confesercenti e Fegica Cisl ha deciso di rinviarla a causa delle avverse condizioni meteorologiche che in questi giorni stanno colpendo la capitale e l’intera Penisola e che rendono difficili e critici i trasporti viari.

Nel comunicato stampa, diffuso il 6 febbraio da Faib/Fegica, il coordinamento unitario dei gestori carburanti precisa che permane comunque lo stato di agitazione deciso dalla categoria a sostegno della richiesta avanzata a Governo e Parlamento di una più decisa azione di liberalizzazione per la distribuzione carburanti, e che, alla luce dell’evoluzione delle criticità riscontrate sulle reti di trasporto, verrà individuata una nuova data per la realizzazione dell’Assemblea Nazionale.

I rappresenti dei gestori hanno quindi ribadito che lo sciopero si farà, ma che la sua calendarizzazione sarà programmata tenendo anche conto della situazione generale del Paese, che nei giorni scorsi è stato messo in difficoltà dalle ondate di protesta delle diverse categorie che hanno creato disagi nell’approvvigionamento di benzina e di alcuni generi alimentari.

Sciopero benzinai: rinviata la serata dei distributori di benzina causa maltempoE nel frattempo aumentano ancora i prezzi della benzina proprio a causa del freddo. Secondo le rilevazioni di Staffetta Quotidiana, diffuse oggi, Eni, Esso e Q8 hanno già rialzato i prezzi della pompa: per Eni si registra un rialzo di 0,6 centesimi su benzina e gasolio, con la verde a 1,786 euro/litro e il diesel a 1,737 euro/litro; per Esso il rialzo è di un centesimo netto sia sulla benzina (1,785 euro/litro) sia sul gasolio (1,741 euro/litro); per Q8 il rialzo riguarda solo il gasolio, a 1,730 euro/litro.

Leggi anche

Seguici