Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Nasino chiuso bambini piccoli, con Physiomer si torna a respirare

Federica Federico

di Federica Federico

10 Febbraio 2012

spray nasale bambiniIl nasino dei neonati e dei bambini piccoli: lo avete mai osservato pensando al fatto che rappresenta un elemento prezioso per la salute di vostro figlio?

– Dopo il parto l’ostetrica ci insegna ad attaccare il bambino al seno e sin da subito ci chiarisce che una buona suzione dipende da una buona respirazione. Il nasino del bambino, infatti, non deve essere compresso dal seno, lasciando un debito spazio tra le narici ed il petto si garantisce al bimbo la possibilità di respirare bene mentre succhia e, naturalmente, di mangiare bene. Ma cosa accade se le narici del neonato risultano ostruite dal muco?

– Anche i bimbi più grandicelli non mangiano tranquillamente e con soddisfazione quando il loro nasino è carico di muchi, si aggrava la deglutizione, il bambino soffre la pressione del muco e si avvilisce. Se si trattasse di individui adulti basterebbe un kleenex a risolvere questi banali disagi da muco, ma i bambini non sono in grado di soffiarsi il naso e per questo non riescono ad espellere i muchini attraverso l’emissione, appunto di muco, dalle narici.

Solo intorno ai 3/4 anni il bambino incomincia vagamente a comprendere l’importanza e l’utilità del soffiarsi il naso, nonché il meccanismo necessario per farlo.

Prima di allora il piccolo tira su il muco e ritirandolo nel corpo involontariamente aggrava la sua stessa congestione. Inoltre neonati e bambini sono maggiormente esposti alle complicazioni dovute al naso chiuso, ciò in ragione del fatto che i più piccoli hanno un sistema immunitario ancora in via di sviluppo e particolarmente vulnerabile.

Sovente si parte da un nasino carico di muchi e si arriva a fenomeni più “gravi”: infiammazione nasale, infiammazione dei canali uditivi (otiti) e respiratori (laringiti).

Comunemente le ostruzioni mucose determinano evidenti difficoltà durante la respirazione, il sonno, l’alimentazione e/o la poppata. È quindi estremamente importante curare il nasino dei piccoli e considerarlo come elemento fondamentale della loro salute.

 

Come una mamma può risolvere il problema?

Lo scopo è liberare il naso, l’obiettivo è farlo con uno strumento diverso dal fazzolettino e con un risultato equivalente a quello che si otterrebbe soffiandolo. La soluzione è semplice: basta adoperare prodotti dedicati al lavaggio nasale, in primis le cosiddette soluzioni saline. La soluzione salina è un presidio di automedicazione assai efficace per contrastare l’insorgenza di muchi nei neonati e nei bambini.

Le mamme fanno presto amicizia con gli spray nasali a base di sale, ovvero cloruro di sodio, NaCl, infatti i pediatri ne consigliano molto presto l’uso. Le soluzioni saline sono naturali e assai ben tollerate, ciò le rende molto adatte anche ai nasini dei più piccoli. Da mamma, però, so bene che le soluzioni nasali non sono tutte uguali!

Perché gli spray nasali per bambini sono diversi tra loro? Di fatto diversi sono processi produttivi e differente è la ricchezza formulativa, il che influenza l’efficacia finale del prodotto. Prima di acquistare la soluzione salina da destinare al nasino di nostro figlio dobbiamo considerare talune differenze; esistono:soluzioni fisiologiche, soluzioni a base di acqua di mare diluita e soluzioni a base di acqua di mare non diluita.

Le prime – SOLUZIONI FISIOLOGICHE – sono realizzate attraverso la mera aggiunta di sale ad acqua purificata. Normalmente si acquistano in flaconi molto grandi e poco pratici, la soluzione, infatti, deve essere misurata ed aspirata con una siringa, il contenitore (normalmente di vetro) al primo uso perde la sterilità e per “garantirla” (o quanto meno per preservare l’efficacia del prodotto) una volta aperto il flacone va riposto in frigorifero. Da mamma vi assicuro che adoperare la fisiologica così confezionata è una vera impresa: il prodotto va spruzzato nelle narici del bimbo con una siringa senza ago. Lo spray è molto più efficace, meno fastidioso per il piccolo e minimizza le fuoriuscite dal nasino chiuso!

 

Le seconde – SOLUZIONI A BASE DI ACQUA DI MARE DILUITA – sono realizzate attraverso la diluizione di acqua marina. Dell’acqua di mare sfruttano i preziosi sali minerali e gli oligoelementi con azione lenitiva e curativa sulle mucose nasali, ma diluiscono la componente originaria per evitare che l’elevata quantità di sale presente in essa arrechi danno alle mucose. Chiaro è che diluendo l’acqua marina si riduce anche la concentrazione originale dei sali minerali e degli oligoelementi.

Le ultime – SOLUZIONI A BASE DI ACQUA DI MARE NON DILUITA – sono veri e propri sieri di mare. Non diluendo l’acqua marina non ne sminuiscono le componenti e grazie ad un processo produttivo particolare riescono ad ottenere un prodotto assolutamente rispettoso delle delicate mucose nasali.

Tra tutte le diverse soluzioni a base di acqua di mare non diluita io utilizzo physiomer che è il solo prodotto in commercio con formula brevettata composta al 100% da acqua di mare. L’acqua marina contenuta in physiomer viene desalinizzata e sterilizzata, ma non diluita ed in essa sono attivi oltre 80 minerali ed oligoelementi.

PHYSIOMER, grazie alla sua composizione naturale e non “alterata” da diluizioni, garantisce sul nasino chiuso di tuo figlio un’azione anti-infiammatoria e rigenerante, decongestiona e pulisce le mucose nasali danneggiate dall’accumulo di muco, veicola il muco e libera il respiro del bambino.

Effetti teoricamente ricollegabili ad ogni soluzione salina ma di fatto semplicemente raggiungibili con l’uso costante e corretto di PHYSIOMER.

C’è un particolare in PHYSIOMER che io trovo impareggiabile: il beccuccio e morbido e sottile, ha una estremità superiore particolarmente piccola, pensata ed ideata per assecondare il nasino dei bambini e rendere l’immissione semplice ed immediata.

Così usarlo è facile per le mamme e non invasivo per i piccolini. Lo stesso beccuccio si smonta dall’erogatore e semplicemente si lava a tutto vantaggio dell’igiene!

Io uso quotidianamente physiomer, alleato della salute dei miei bimbi, del loro respiro e del loro buon sonno … dona un soffio di PHISIOMER al nasino chiuso di tuo figlio, lui te ne sarà grato!

Articolo sponsorizzato

Viral video by ebuzzing

Leggi anche

Seguici