Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Carla Bruni e Sarkozy: Sarkò lavora troppo Carlà ha paura che muoia

Maria Corbisiero

di Maria Corbisiero

09 Marzo 2012

carla bruni sarkozyCarla Bruni in ansia per la salute del marito Sarkozy 

La coppia più celebre dell’ Eliseo, formata dall’ ex modella e cantante italiana (anche se si proclama cittadina francese rinnegando spesso le sue origini) Carla Bruni e il presidente francese Nicolas Sarkozy, si definiscono persone modeste.

O almeno è quanto ha affermato la premier dame durante un discorso tenuto dal marito, interrotto dalla domanda di un giornalista inerente la sfarzosa cena organizzata, per la sua elezione nel 2007, presso Fouquet’s, alla quale erano presenti molti Vip. Una festa che, in tempo di crisi, diciamocelo, è un vero pugno nell’ occhio.

Da quando la coppia si è consolidata come tale, su di essa sono piovute a raffica polemiche, pettegoleggi e cattiverie da parte dei media, maggiormente incuriositi anche dal loro voler costantemente, e aggiungerei anche giustamente, proteggere la privacy familiare.

Ma, si sa, questo non è sempre possibile, soprattutto per i personaggi pubblici.

E chissà se le recenti dichiarazioni della Bruni, inerenti lo stato di salute del marito, siano state un ulteriore tentativo di dimostrare la propria “umanità”!

carla bruniInfatti, nel corso di un’intervista fatta da France 5, la signora Sarkozy ha espresso tutti i suoi timori su un’eventuale morte del marito, dovuta al suo stacanovismo e al suo amore per il lavoro che svolge:

“Ho paura che mio marito possa morire, improvvisamente. Ho paura per lui, per la sua salute, perchè lavora troppo e mette tutto se stesso in quello che fa. ….. Non si ferma mai, non dà mai un taglio, lavora sempre, non so, venti ore al giorno ….. Non tutti prendono la sua funzione come ha fatto lui, poche persone hanno la sua forza”.

Che siano realmente “persone comuni”, nonostante la grande fama che li circonda?

Senza ombra di dubbio sono persone e, in quanto tali, non prive di sentimenti che, come tutti, passano spensierati momenti di gioia e periodi di forti frustrazioni.

Leggi anche

Seguici