Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Melania Rea: Salvatore Parolisi aveva con un coltello multifunzione, è l’arma del delitto?

Federica Federico

di Federica Federico

14 Marzo 2012

COLTELLO mULTIFUNZIONe   arma del delitto melania reaSalvatore Parolisi sarà prossimamente giudicato con Rito Abbreviato. Intanto si attende per fine mese che venga affidata la perizia, come richiesto dalla difesa che ha, appunto, domandato il rito abbreviato subordinato all’espletamento di una nuova super perizia.

Intanto uno dei punti nevralgici della ricostruzione processuale dell’omicidio di Melania Rea resta L’Arma del Delitto: come è stata uccisa Melania? Cosa di fatto l’ha ferita a morte?

Il referto autoptico parla di un’Arma da Taglio, in pratica un coltello.

Valentina, amica di Melania, in una sua deposizione aveva già informato gli inquirenti del fatto che Salvatore Parolisi certamente aveva avuto nella sua disponibilità un coltello multifunzione, con accessori, monotagliente ed a punta. Questo coltello era stato adoperato dal Parolisi, alla presenza di Valentina, per aprire delle ostriche nel corso di un banchetto casalingo, avvenuto circa 5 mesi prima della morte di Melania.

Lunedì 12 marzo, Salvatore Rea, meccanico, zio di Melania e fratello del padre di lei, depone dinnanzi all’autorità giudiziaria: dichiara che nel Marzo dello scorso anno, operando una revisione sull’auto di Parolisi, notò la presenza del coltello multifunzione nel vano portaoggetti dell’auto.

Tutto ciò attesta che Parolisi possedeva e maneggiava un coltello la cui lama è compatibile con le ferite inferte sul corpo di Melania.

Melania Rea uccisa con COLTELLO mULTIFUNZIONeMa queste deposizioni che valore possono avere ai fini processuali? Dimostrano una “presunta” disponibilità di una “possibile” arma, ma  de facto l’arma di cui si “ipotizza” manca, mancando con essa il materiale probatorio su cui si può giudicare. In altre parole i processi, in ragione di un logico principio di garanzia della veridicità dei fatti e delle ricostruzioni, si possono fondare solo e soltanto sui reperti sequestrati.

Certamente Parolisi sarà interrogato in merito alla esistenza o meno di detto coltello e probabilmente sarà pure chiamato a rendere conto delle sorti dello stesso. Resta, però, il fatto che innumerevoli spiegazioni possono logicamente giustificare un suo smarrimento.

Leggi anche

Seguici