Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Come capire il neonato: linguaggio del corpo

di Mamma Silvia

19 Agosto 2010

Un vecchio proverbio regionale recita: “nessuno nasce imparato”.

Noi mamme lo sappiamo bene, soprattutto con il primo figlio può succedere di sentirsi impreparate e impacciate. E quale è la cosa che più manda in crisi una neomamma? Sicuramente il timore di non riuscire a interpretare i bisogni del proprio bambino appena nato.

Bene in soccorso di tutte le mamme e dei loro cucciolini arriva Tracy Hogg, un’infermiera inglese specializzata in puericultura. Tracy ha avuto modo di venire in contatto con moltissimi bambini e osservandoli attentamente è riuscita a stilare una sorta di “manuale” in cui ci spiega che cosa ci comunicano i neonati con il loro linguaggio corporeo.

Vorrei condividere con voi, da libro di Tracy Hogg: “Il linguaggio segreto dei neonati“, un pratico schema, che personalmente ho trovato utile quando avevo il bimbo ancora piccolissimo. Vediamolo insieme:

TESTA

  • Si muove da parte a parte  —–> è stanco
  • Si allontana dagli oggetti —-> vuole cambiare scenario
  • Si gira di lato, il collo allungato all’indietro —–> ha fame
  • Se è in posizione verticale e ciondola —-> è stanco

OCCHI

  • Arrossati —–> è stanco
  • Si chiudono lentamente per poi riaprirsi di colpo —–> ha sonno
  • “Sguardo spiritato” occhi sbarrati —-> troppo stimolato o troppo stanco

BOCCA

  • Sbadiglia —-> ha sonno
  • Labbra increspate, contratte —-> ha fame
  • Sembra voler urlare ma non emette suoni, infine sussulta e si lamenta—> ha aria nel pancino o altro dolore
  • Il labbro inferiore trema —-> ha freddo
  • Si poppa la lingua —-> modo per calmarsi, spesso scambiato per fame
  • Arriccia la lingua sui lati —-> ha fame
  • Arriccia la lingua in avanti tipo lucertolina —> ha aria nella pancia o altro dolore

VISO

  • Fa smorfie,  si accartoccia, può roteare gli occhi e fare una specie di sorriso —> aria nella pancia, altro dolore o movimento intestinale
  • Arrossato, le vene sulle tempie visibili —> ha pianto troppo a lungo, trattenendo il respiro

MANI-BRACCIA

  • Si porta le mani alla bocca —> ha fame se non mangia da più di 2 ore e mezzo/3 altrimenti ha solo voglia di succhiare
  • Gioca con le dita —-> vuole cambiare ambiente, si”annoia”
  • Si muovono in modo molto scoordinato di qua e di la, magari cercando di afferrare la pelle—> molto stanco o aria nella pancia
  • Le braccia si agitano, leggero tremito —-> aria nella pancia o altro dolore

BUSTO

  • Si inarca all’indietro —-> ha fame
  • Si contorce, muovendo il sedere —-> pannolino bagnato o ha freddo
  • Si irrigidisce —> aria nella pancia o altro dolore
  • Trema —-> ha freddo

PELLE

  • Umidiccia, sudata —-> è surriscaldato o ha pianto troppo a lungo
  • Estremità bluastre —> ha freddo o ha pianto troppo a lungo
  • Pelle d’oca —> ha freddo

GAMBE

  • Scalciano forte e in modo scoordinato —-> è stanco
  • Vengono portate al torace —> ha aria nella pancia o altro dolore addominale

– Queste ed altre utilissime informazioni si possono trovare nel libro: “Il linguaggio segreto dei neonati” di Tracy Hogg

Leggi anche

Seguici