Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Uova di Pasqua 2012 LAV: banchetti nelle piazze italiane

Simona

di Mamma Simona

20 Marzo 2012

Uova di Pasqua 2012 LAV:  banchetti nelle piazze italiane La Lav, Lega AntiVivisezione, da sempre si batte in prima fila nella battaglia contro la sperimentazione su animali.

L’inutilità di tale pratica è ormai sotto gli occhi di tutti.

La Lav, Lega AntiVivisezione, da sempre si batte in prima filaAll’indiscutibile mancanza di spessore etico, si affianca l’inaffidabilità di risultati che rendono tale sperimentazione del tutto inutile e dunque inaccettabile.

E’ per merito di associazioni come la LAV, che diffondo i dati e le reali notizie e che si schierano a favore di cavie animali vittime di barbare violenze, che noi uomini recuperiamo un po di dignità e accorciamo le distanze che ci separano dall’appartenenza al regno da cui proveniamo, quello naturale; le cui leggi regolano l’equilibrio troppo spesso obiettivo di attentati da parte dell’uomo.

Tramite iniziative associate a festività ed eventi, si cerca di portare alla ribLa Lav, Lega AntiVivisezione, da sempre si batte in prima filaalta il problema perché la diffusione della notizia è lo strumento numero uno nella lotta alla sperimentazione animale.

Nei week end di sabato 17 e domenica 18 marzo ma anche di sabato 24 e domenica 25, in centinaia di piazze italiane saranno disponibili i banchetti Lav. Si potranno acquistare le uova di Pasqua LAV a sostegno dei progetti dell’associazione e aderire alla raccolta-firme per due importanti richieste:

  • emendamenti di attuazione recettivi della direttiva 2010/63 UE riguardante la vivisezione
  • fermo definitivo per i test su animali di prodotti cosmeticiLa Lav, Lega AntiVivisezione, da sempre si batte in prima fila

Solo nei laboratori italiani sono oltre 900mila gli animali condannati a morte, in tutta Europa se ne contano 12 milioni ogni anno.

Sono sentenze che pesano sulle spalle di tutti.

Stragi senza senso, uccisioni dolorose, violenze lunghe, maltrattamenti efferati.

Il 10 novembre sarà una data importante in quanto la giurisdizione italiana dovrà allinearsi, come termine ultimo, alla normativa del dettato europeo in ambito di vivisezione. La LAV si è fatta portatrice di emendamenti a garanzia del recepimento delle direttive, con un auspicio di pronta apertura verso la proposta avanzata.

In parallelo si porta avanti la proposta di bando definitivo dei test cosmetici sugli animali; previsto entro il 2013, il progetto rischia di avere una proroga di altri 10 anni.

Le leggi commLa Lav, Lega AntiVivisezione, da sempre si batte in prima filaerciali fanno del consumatore il dittatore delle tendenze.

Dunque un acquisto responsabile orientato al rispetto di principi etici, costringerebbe il mercato ad abbandonare prodotti che prevedano pratiche inutili. Comprate sempre prodotti “cruelty free”!

Per scoprire la piazza con banchetto LAV più vicina clicca qui: http://www.lav.it/index.php?id=1432

Leggi anche

Seguici