Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Equinozio di primavera 2012

Licia

di Mamma Licia

20 Marzo 2012

Il 20 marzo 2012 alle 5.14 (6.14 ora solare dell’Europa centrale) cade l’equinozio di primavera,Il 20 marzo 2012 alle 5.14 (6.14 ora solare dell’Europa centrale) cade l’equinozio di primavera, che segna l’inizio della primavera astronomica nell’emisfero settentrionale.

L’equinozio (dal latino “equi-noctis”, “notte uguale” al giorno) è l’istante di tempo in cui il Sole sorge esattamente ad est e tramonta esattamente ad ovest. È il momento in cui le ore di luce sono quasi uguali alle ore di buio, e quindi la durata del giorno e quella della notte sono uguali.

All’equinozio di primavera, e all’inizio di questa nuova stagione, sono legate feste e tradizioni che si svolgono in tutto il mondo. La primavera celebra il ritorno della fertilità della terra, segna la rinascita della Natura e, con essa, degli uomini.

L’equinozio di primavera segna il primo giorno dell’anno nel calendario Bahá’í e per i seguaci di questa Fede è un giorno sacro. In Egitto, si festeggia Sham El Nessim, un’antica festa le cui tracce risalgono a circa 4700 anni fa e che segna l’inizio della primavera. In quasi tutte le religioni pagane moderne si celebra il Sabbat Wiccan di Ostara (chiamata anche Eostar), il giorno della Dea ancora vergine, che è uno degli otto sabbat neopagani, e si festeggia il ritorno della fertilità della terra.

In Giappone, il giorno dell’equinozio di primavera è una festa nazionale che si trascorre visitando le tIl 20 marzo 2012 alle 5.14 (6.14 ora solare dell’Europa centrale) cade l’equinozio di primavera,ombe di famiglia e celebrando le riunioni di famiglia. In molti paesi arabi è il Giorno della Madre. Nell’emisfero nord si celebra la Giornata Mondiale della Narrazione, una festa dell’arte orale della narrazione. Nella Chiesa Cristiana, la prima domenica dopo la prima luna piena contemporanea o successiva all’Equinozio di primavera si celebra la Pasqua.

C’è anche una pianta sacra legata all’equinozio di primavera: è il trifoglio, la pianta simbolo dell’Irlanda, la quale si racconta venisse usata da San Patrizio (la cui festa ricorre in prossimità dell’equinozio, il 17 marzo) per spiegare la Trinità cristiana.

Leggi anche

Seguici