Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Costa Concordia incidente: Giglio conclusa estrazione del carburante, inizio recupero corpi

Maria Corbisiero

di Maria Corbisiero

26 Marzo 2012

costa concordiaCosta Concordia: conclusa estrazione del carburante, inizio recupero corpi

Le operazioni di defueling, il recupero del carburante situato a bordo del relitto della Costa Concordia, sono ufficialmente terminate sabato 24 marzo, ad un mese e 12 giorni dall’inizio dei lavoro (iniziati ufficialmente il 12 febbraio) che hanno permesso all’ italiana Neri e all’ Olandese Smit & Salvage di riuscire a svuotare i serbatoi, prelevando più di 2mila metri cubi di gasolio, scongiurando anche l’ ipotesi di disastro ambientale.

Ma il lavoro attorno al relitto arenato di fronte l’ Isola del Giglio di certo non finisce.

Nella mattinata di oggi, infatti, inizieranno le operazioni di recupero dei 5 corpi avvistati lo scorso 22 marzo e che tutt’ ora si trovano all’ esterno della nave, all’ altezza del ponte tre, tra lo scafo e lo scoglio sul quale è adagiato il natante.

L’ incontro di progettazione delle operazioni di recupero si è svolto ieri, domenica 25, e verranno eseguite dai Gos della Marina Militare, dal nucleo subacqueo dei Vigili del fuoco, dalla Polizia di Stato e dalla Guardia Costiera.

E se da un lato c’è chi continua a lavorare ed operare attorno al naufragio del Concordia, altri continuano ad inventare vari modi per specularci sopra.

È proprio di quest’ultimi giorni la notizia della comparsa di cartoline che ritraggono il porto dell’ Isola del Giglio con la Costa Concordia arenata sullo sfondo. Tali cartoline, posizionate ben in vista in un negozio dell’ isola e vendute a 50 centesimi cadauna, sono state immediatamente ritirate per ordine del sindaco Sergio Ortelli, il quale ha predisposto l’immediato ritiro di qualsiasi materiale possa fare riferimento in modo immorale alla tragedia della Concordia”.

Leggi anche

Seguici