Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Sorbitolo killer ultime novità

Non c’era sorbitolo nella confezione contenente la sostanza che è stata somministrata a Teresa Sunna, la donna morta per avvelenamento in seguito ad un test clinico per allergie alimentari effettuato in uno studio privato di Barletta.

Licia

di Mamma Licia

28 Marzo 2012

farmaci on line rischio

Nessuna traccia di sorbitolo, innocuo integratore alimentare, ma nitrito di sodio, sostanza molto tossica, alla concentrazione del 70% e sali di lavorazione: è questo il mix letale che, in una delle fasi successive alla produzione, è stato erroneamente confezionato o etichettato come sorbitolo ma che, come tale, è stato acquistato on line su eBay dal centro clinico di Barletta.

È questa l’ipotesi principale sulla quale stanno indagando gli inquirenti della Procura di Trani.

farmaci on line rischioIl sostituto procuratore Michele Ruggiero ha già avuto un incontro ieri mattina con gli amministratori della “Cargill” di Rovigo, l’azienda che ha prodotto la sostanza venduta e commercializzata, in vari Paesi europei e quindi anche in Italia, dalla azienda irlandese “Mistral” tramite eBay.

In quale passaggio della filiera commerciale (produzione o vendita) è avvenuto l’errore che ha portato alla presenza di nitrito di sodio nelle confezioni etichettate come sorbitolo?

L’attenzione degli inquirenti è alta e l’Interpol è al lavoro per allertare e rintracciare gli acquirenti delle 22 confezioni di falso sorbitolo che sarebbero state vendute, oltre che in Italia, anche in Francia (tre acquisti), in Belgio (un acquisto), in Lettonia (un acquisto) e nel Regno Unito (gli altri acquisti).

Leggi anche

Seguici