Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Scarpe che Fanno Dimagrire

Federica Federico

di Federica Federico

22 Agosto 2010

Vuoi dimagrire?

Cammina, ma non farlo con la solita scarpa!
Dall’Inghilterra arriva la “scarpa con la palestra dentro”: una particolare calzatura studiata per favorire il dimagrimento e  stimolare una attività aerobica tonificante per gli arti inferiori.
Queste scarpe miracolose nascono a Londra, dove la titolare di una palestra nel cuore della city pensò ad una calzatura che riproducesse una camminata a piedi nudi sulla sabbia. È risaputo che, semplicemente camminando in spiaggia, la stimolazione della sabbia e dei ciottoli sulla pianta del piede, completamente spogliata e libera, aiuta la circolazione, rassoda e tonifica.
L’intuizione della sportiva signora londinese è stata messa in opera dal Dottor David Cook, un biomeccanico sportivo operativo presso l’università South Bank di Londra.
Le calzature dimagranti, grazie alla particolare soletta, stimolerebbero i muscoli delle gambe, indurrebbero una attività aerobica capace di tonificare polpacci, cosce, glutei e addominali, di bruciare le calorie in eccesso, di migliorare la circolazione e combattere la cellulite,  correggendo, altresì, eventuali problemi di postura.

Diversi i modelli che al momento si trovano in commercio, possono essere acquistate, anche in rete, per un prezzo che oscilla tra i 50,00 ed gli 80,00 euro.

Le promesse allettanti ed il costo modico hanno fatto sì che queste calzature spopolassero in Inghilterra ed in America, dove sono state elette prodotto dell’anno 2007.

Va detto che di fatto il così detto walking sulla spiaggia, che queste calzature si propongono di riprodurre , fa assai bene alla salute ed aiuta molto la forma fisica.
È innegabile che le passeggiate a piedi nudi sulla sabbia garantiscano un alto consumo di calorie ed insieme riescano a tonificare gambe, glutei e addome, oltre a vivificare la circolazione.
L’unica nota negativa è che camminare scalze sulla sabbia è poco comodo e faticoso! La fatica vale comunque i risultati.
La superficie sabbiosa non è mai regolare ed è mobile, ciò stimola l’azione di tutta la muscolatura del piede e degli arti inferiori. Glutei, muscoli della coscia e gambe sono caricate di un lavoro superiore per sospingere il corpo verso l’alto.
L’impatto della pianta del piede sulla sabbia con cui direttamente entra a contatto, stimola la microcircolazione, ed, agendo sulle terminazioni nervose, attiva tutte le funzioni vitali del nostro corpo.
Inoltre il walking sulla spiaggia migliora l’equilibrio perchè costantemente bisogna resistere agli avvallamenti del terreno, in questo senso le scarpe per dimagrire pare siano state progettate con il preciso intento di riprodurre questi disequilibri e proprio costringendo il corpo a resistervi si otterrebbe  tonicità degli arti inferiori e dimagrimento della silhouette.

Leggi anche

Seguici