Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

La pillola del giorno dopo e dei 5 giorni dopo

Simona

di Mamma Simona

22 Agosto 2010


Recentemente in America è stato approvata la commercializzazione dell’ “EllaOne“, il contraccettivo delle 120 ore (5 giorni), dopo un acceso dibattito politico.
La base chimica è molto simile all’RU486, farmaco conosciuto come pillola del giorno dopo (benchè possa essere assunto nei 3 giorni seguenti al rapporto sessuale non protetto), ma il suo effetto si estende a 5 giorni seguenti al rapporto.

Si tratta di un contracettivo di emergenza e non di una pillola abortiva.
Dopo l’assunzione i possibili effetti collaterali sono gli stessi dei contracettivi orali: mal di testa, nausea, crampi mestruali, dolori addominali e stanchezza.
Agisce sulla produzione del progesterone che è l’ormone femminile che mette in moto le proteine che stimolano a loro volta l’ovulazione.
Rispetto alla pillola del giorno dopo, aumenta la possibilità che la donna non rimanga incinta dopo un rapporto.

Secondo un’indagine pubblicata sul New York Times “…una donna che ha un rapporto sesuale non protetto ha circa una possibilità su 20 di rimanere incinta, la pillola del giorno dopo abbassa la possibilità a una su quaranta, mentre EllOne a una su cinquanta”.

In Europa EllOne è stata approvata dall’EMEA (ente europeo che vigila sul controllo dei farmaci) ed è distribuita dietro prescrizione medica in diversi paesi tra cui Francia, Spagna, Germania, Inghilterra ecc…
In Italia è ancora in atto la discussione circa l’approvazione o meno di questo farmaco. Esiste una commissione tecnico scientifica che esprimerà il proprio parere riguardo la sicurezza del farmaco e la sua compatibilità con le norme esistenti sul tema contraccezione e aborto, dunque si procederà a prendere una decisione.
Secondo il farmacologo Silvio Garattini alla fine non si potrà impedire la commercializzazione del farmaco, anche se parecchi farmacisti ancora oggi, per motivi di coscienza, si rifiutano di vendere la pillola del giorno dopo.

 

Leggi anche

Seguici