Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Piermario Morosini morto in campo: i funerali e l’addio dei tifosi

Aperta stamattina la camera ardente per l’ultimo saluto al calciatore Piermario Morosini. Continuano intanto le indagini sulla tragica morte avvenuta in campo.

Maria Corbisiero

di Maria Corbisiero

18 Aprile 2012

morosiniÈ stata aperta con ben due ore di anticipo la camera ardente del calciatore 25enne Piermario Morosini.

Alle sette del mattino erano già presenti, fuori la cappelletta della chiesa parrocchiale di Monterosso, molti concittadini del “Mario”, come erano soliti chiamarlo in paese; tutti in attesa di poter rivolgere alla salma un ultimo, silenzioso e mesto saluto.

La fidanzata Anna è lì con lui, sempre vicina, racchiusa in un intimo dolore che, per sua stessa volontà, non vuole esporre mediaticamente, come racconta Don Luciano Manenti, il parroco, nonché amico del giocatore del Livorno, che domani, alle ore 11.00, celebrerà la messa funebre:

morosini“La fidanzata Anna è forte, ha chiesto di non essere filmata e intervistata perchè così avrebbe voluto Mario. Noi siamo fatti così: siamo in pace con il nostro dolore e non vogliamo esporlo…. Per me c’è ancora, è molto presente. Non ho ricordi, perchè lui è presente con il suo spirito. Ce lo ha insegnato lui…… Lo conosco da 15 anni, veniva in vacanza con noi dell’oratorio. Mario non voleva mettere al centro delle amicizie la sua fama.”

Intanto la Digos di Pescara, a man mano che vengono acquisite le cartelle cliniche, i documenti e i risultati dei vari esami svolti sul corpo del ragazzo, ha già iniziato ad ascoltare i primi testimoni presenti allo stadio Adriatico di Pescara, partecipanti o meno alle operazioni di primo soccorso sul giovane centrocampista del Livorno.

Leggi anche

Seguici