Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Viaggiare in gravidanza: il mio viaggio con il pancione

di Amiche di Vita da Mamma

04 Settembre 2010

Sono tornata da un paio di settimana dal mio primo viaggio con il pancione da un’isola europea e anche questa nuova avventura è andata bene.

Molti dei miei famigliari erano preoccupati  per il mio stato e quello del bambino che porto in grembo, ma non ve n’era motivo. Ho spiegato loro che avevo parlato con la ginecologa ,che avrei fatto un controllo prima di partire e soprattutto che se la gravidanza procedeva bene potevo partire con tranquillità ovviamente con le dovute accortezze e precauzioni.

E così è stato, il viaggio è andato bene, è stata una vacanza all’insegna del relax anche se ogni tanto la nausea prendeva il sopravvento e la cosa più importante è stata che io, mio marito e il nostro amorevole terremotino siamo stati sempre insieme cosa che purtroppo, causa lavoro, succede solo la domenica o durante le festività.

Sono alla 17° settimana e la mia pancia è notevolmente aumentata adesso si che sembro una donna incinta.

Le nausee sono  diminuite solo ogni tanto ritornano,ma in compenso ho una forte scialorrea che non mi lascia in pace.

Fino a qualche mese fa non sapevo nemmeno che cosa fosse e invece adesso siamo diventate inseparabili, non ce la faccio più, non bastavano la nausea e il vomito? E no, perché io non mi accontento o tutto o niente e poi come si dice non c’è due senza tre … spero che sparisca quanto prima perché è veramente fastidioso sputacchiare ogni cinque minuti …

Questo mese scoprirò finalmente il sesso del bambino, non vedo l’ora sarà un maschio o una femmina? Lo scoprirete nella prossima puntata.

Questo è il racconto di una amica di Vita da Mamma che stiamo seguendo da quando ha cominciato a cullare dentro di sè una dolce vita tanto desiderata.

Leggi anche

Seguici