Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Striscia la Notizia: aggressione a Luca Abete all’ospedale San Gennaro di Napoli

Un’ altra aggressione per Luca Abete, inviato di Striscia la Notizia.

Maria Corbisiero

di Maria Corbisiero

11 Maggio 2012

striscia la notiziaIeri, nel corso di un servizio inerente gli sprechi e il mal funzionamento della struttura ospedaliera del San Gennaro di Napoli, Luca Abete, l’inviato di verde vestito del tg satirico di canale 5, è stato aggredito.

L’aggressione è avvenuta per mano di un agente mentre l’inviato cercava di recarsi  dal Commissario dell’ Asl Napoli 1, Maurizio Scoppa, per chiedere spiegazioni.

Nonostante abbia riportato alcune escoriazioni sul capo, l’ inviato è comunque riuscito a portare a termine il suo servizio, peccato però che non abbia ottenuto alcuna informazione dal commissario. Il commissario, dopo una non felice battuta: “non corra troppo che le fa male alla salute” – rivolta allo stesso Abete, si è dileguato su una auto blu.

striscia la notiziaNon era la prima volta che Luca Abete denunciava il malfunzionamento del San Gennaro. Attraverso precedenti servizi, l’ avellinese aveva rilevato:

  • Malfunzionamento degli ascensori: solo 2 su 8 funzionano con relativo disagio per il trasporto malati, rifiuti e persino defunti;
  • Sterilizzazione dei ferri: operazione che avviene presso un’altra struttura in quanto i macchinari presenti in ospedale non vengono riparati;
  • Intere aule in disuso: girando per l’ospedale Abete ha riscontrato la presenza, nei vari piani dell’edificio, di intere ale, alcune anche ristrutturate, in stato di abbandono e in disuso. In alcune di esse vi giacciono anche dei nuovi macchinari ancora imballati e mai usati.

striscia la notiziaDopo aver concluso amaramente il servizio, andato in onda ieri sera stesso, Abete è stato condotto al Caldarelli di Napoli per alcuni accertamenti, in seguito alla caduta per la quale ha stattuto violentemente il capo.

 

Per vedere l’intero servizio clicca qui

Leggi anche

Seguici